Festa dell'intercultura con l'ambasciatore del Bangladesh in Italia | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Festa dell’intercultura con l’ambasciatore del Bangladesh in Italia

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – L’Amministrazione comunale di Maiolati Spontini, insieme con il consigliere straniero aggiunto Main Hossen, organizza tre giorni di festa all’insegna dell’intercultura. L’iniziativa, giunta alla seconda edizione, si intitola “We are the world” e si terrà in piazza Kennedy, a Moie, dal 31 luglio al 2 agosto.

“Sarà un’occasione per conoscere e far conoscere – spiega l’assessore ai Servizi sociali Fabiana Piergigli – le varie realtà nazionali e culturali che costituiscono la nostra comunità maiolatese. Quest’anno, inoltre, saremo onorati della visita dell’ambasciatore del Bangladesh”. Il rappresentante del Bangladesh in Italia Mohammad Shahdat Hossain sarà ricevuto in veste ufficiale in Municipio sabato mattina alle 10 e interverrà anche ad un dibattito pubblico in programma sabato pomeriggio, alle ore 18, sulle politiche di inclusione sociale a cui sono stati invitati tutti i sindaci della Vallesina. A portare i saluti, insieme all’ambasciatore, ci sarà il sindaco Umberto Domizioli. La serata in piazza si accenderà di musiche e colori dalle ore 21, con lo spettacolo di balli tradizionali.

Ultima giornata domenica, con “Mix music e dance” dalle ore 18. La festa “We are the world” sarà, quindi, allietate da canti e danze popolari, saranno allestite bancarelle per mostrare i manufatti provenienti dai vari paesi e la cucina sarà multietnica: il menù prevede almeno un piatto tradizionale di ciascuna etnia.

“Voglio ingraziare il consigliere straniero Main Hossen – dice l’assessore Piergigli – tutto il gruppo di lavoro della Casa delle culture e la Pro loco di Maiolati Spontini per essere stati veramente indispensabili per l’organizzazione della festa. Questa iniziativa rappresenta per la Casa delle culture di Moie un momento molto importante sia perché si tratta della prima occasione pubblica, dopo l’inaugurazione dello scorso 8 marzo, sia perché permettere al gruppo di lavoro da poco costituito di sperimentare una proficua e interessante collaborazione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.