Festa provinciale di nonni, avanza la proposta di un centro diurno per anziani | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Festa provinciale di nonni, avanza la proposta di un centro diurno per anziani

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Alla VI Festa Provinciale dei Nonni che si è svolta sabato scorso a Moie, la presidente regionale di Obietto Famiglia Federcasalinghe, Maria Elvira Conti Fabbri, ha ribattuto sull’esigenza di un centro diurno per anziani a Moie.

“Questo è il sesto anno che propongo, in qualità di presidente dell’associazione regionale, che ha sede a Moie, la realizzazione di un centro diurno per anziani a Moie. Moie perché è situata nel centro della Vallesina e conta 2000 anziani su 6000 abitanti. Inoltre – ha ribadito Conti Fabbri all’assessore ai servizi sociali di Maiolati Spontini Fabiana Piergigli – il luogo perfetto dove realizzarlo esiste già, ed è la ex scuola elementare Martin Luter King in via Trieste. È una struttura in piano, grande e al centro del paese. Tutto intorno sono dislocate attività commerciale come negozi, pizzerie e gelaterie, ci sono le due chiese, la piazza, i giardini pubblici, le scuole e anche l’ingresso della superstrada. Un centro del genere sarà sempre più utile in futuro dato che la longevità ormai è cosa certa e in Italia più di 7milioni sono over 65. Averlo sarà un bene non solo per gli anziani stessi (che ricordo sono una parte importante della famiglia dato che è grazie a loro che in molti possono andare avanti economicamente nonostante la crisi), ma anche per molti che avranno così un’opportunità lavorativa”. Incalzante il motivo della funzionalità del centro diurno “Siamo convinti che la solitudine sia la peggiore malattia mentre lo stare insieme condividendo momenti ricreativi, culturali e conviviali siano la miglior prevenzione per depressione e quindi di malattie degenerative. La sera i nonni e le persone anziane devono stare in famiglia perché l’affetto di una semplice carezza e di un sorriso possono fare la differenza. Se l’anziano sta bene questo risulta essere un vantaggio anche per i nipoti, per la famiglia e per tutta la collettività”.

Non si è fatta attendere la replica dell’assessore Piergigli “Il centro è sicuramente importante, ma stiamo valutando le proposte per la struttura della ex-scuola. Economicamente realizzarlo è un impegno importante, e non è semplice come si pensi. Il mio invito è presentare il progetto quanto prima per metterlo al vaglio con le altre proposte”.

Alla luce della serata, l’associazione Obiettivo Famiglia Federcasalinghe, nella persona della presidente Conti Fabbri, presenterà nei prossimi giorni un nuovo progetto per il centro diurno in cui ci saranno anche le proposte per dove andare a reperire  i fondi.

Il confronto è stato possibile durante la serata della Festa dei Nonni che sabato, al 6001, ha visto la presenza di oltre 200 coppie. La Festa Provinciale dei Nonni è inserita nel progetto dell’associazione che prende il nome di “Gli anziani una risorsa. Un’enciclopedia vivente da valorizzare e ascoltare”. Come da tradizione sono state omaggiate delle coppie di nonni. Questi i nomi: Rina Cozza e Antonio Caporali di Fabriano; Celestina Clementi ed Erminio Cesaroni di Moie; Cesarina Mattioni e Silvano Contadini di Moie, Ivella Pasquaroli e Gianni Guazzarotti di Senigallia; Teresa Bellucci e Sandro Gramaccioni di Moie, Sandro Frillici e Marzia Merolli di Moie.

La serata, animata dall’orchestra Moulin Rouge e moderata dalla giornalista Agnese Testadiferro, è stata possibile grazie alla collaborazione del Gruppo Unitalsi di Moie di Maiolati Spontini, e al patrocinio della Provincia di Ancona e del Comune di Maiolati Spontini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.