Fiere di San Settimio, oltre 500 bancarelle in arrivo. Sicurezza contro gli abusivi | | Password Magazine

Fiere di San Settimio, oltre 500 bancarelle in arrivo. Sicurezza contro gli abusivi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI- Le tradizionali Ferie di San Settimio sempre all’insegna della sicurezza: è quanto è stato affermato, in sede di conferenza stampa, dal Comandante della Polizia Locale, Cristian Lupidi. “Lo scorso anno è stata un’edizione eccezionale, per quanto riguarda gli esiti positivi dei servizi di contrasto all’abusivismo. Grazie alla cooperazione con le altre forze armate, ci saranno anche quest’anno controlli capillari, varchi chiusi. Replicheremo le stesse misure di sicurezza dello scorso anno.”

Come lo scorso anno, infatti, i varchi che costeggiano la zona fieristica rimarranno chiusi: chiuse via Setificio, Arco Clementino, via XXIV Maggio, via Montello e Porta Garibaldi.

“Ricordiamo che anche comprare merce contraffatta dagli abusivi costituisce reato” ha raccomandato il Vice- Comandante Peroni.

Le misure di sicurezza, coordinate anche con le associazioni di volontariato, partiranno dalla giornata di anteprima delle ferie,Domenica 22 Settembre, con Piazza della Repubblica ad accesso limitato in occasione della consueta Tombola di San Settimio organizzata da Avis Jesi: solo chi è in possesso di una cartella può accedere alla piazza.

“Organizzare un evento, è diventato esso stesso un evento: per evitare intoppi di ogni tipo c’è stato un lavoro di oltre quattro mesi, grazie al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) Comunale” –ha affermato l’Assessore al Commercio Ugo Coltorti.

Come indicato dalla Responsabile degli Uffici Commerciali, Matilde Sargenti, sono 555 i posteggi totali, divisi per aree merceologiche: 5 per i commercio di animali, 10 per gli imprenditori agricoli, 15 per le associazioni di volontariato, 485 per il commercio comprensivo dei punti di ristoro, 20 per gli operatori Coldiretti, e 25 per gli artigiani. Questi ultimi, che risiederanno in Piazza Federico II, si vedranno fiancheggiati una categoria che rappresenta un po’ la novità di questa edizione: la categoria dei creativi, selezionati i quanto artigiani di prodotti non standard.

“Ogni anno cerchiamo di rinnovare l’offerta proposta, e quest’anno, oltre a Coldiretti, la categoria dei creativi potrebbe rivelarsi una bella sorpresa” – ha affermato Matilde Sargenti.

La vera novità, come già accennato, è in Piazza Colocci e Piazza Ghislieri, dove Coldiretti presenzierà per la prima volta all’interno della fiera: un programma molto articolato con il mercato e la vendita diretta dei prodotti del territorio graie a Campagna Amica ma anche attività ludiche e ricreative per tutti.

Nelle giornate di lunedì 23, martedì 24 e mercoledì 25 Settembre, si alterneranno in Piazza Ghislieri spettacoli di show cooking e laboratori di fattoria didattica: le dimostrazioni sono entrambe ad ingresso libero, e nel caso dello show cooking si può fare una degustazione gratuita dei piatti preparati, ispirati alla cucina tradizionale e con prodotti a KM 0, gli stessi che saranno poi presenti e in vendita in Piazza Colocci.

“Gli utensili che verranno utilizzati durante la dimostrazione di show cooking sono totalmente compostabili, nel rispetto della sostenibilità ambientale – tiene a sottolineare Maria Letizia Gardoni, Presidente Coldiretti Marche– Siamo felici di poter inaugurare in questa edizione una nuova presenza del nostro mercato all’interno di una fiera così distintiva: è un impegno che ripeteremo per continuare a far conoscere ai cittadini e alle amministrazioni comunali del nostro territorio il lavoro di conoscenza ed educazione che la Fondazione Campagna Amica conduce da 11 anni.”

In occasione della fiera sarà possibile, inoltre, aderire alla causa promossa dalla Coldiretti e firmare la petizione “Stop cibo anonimo”, volto alla promozione della trasparenza della filiera produttiva degli alimenti.

 

A cura di Giovanna Borrelli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.