Fiere, maxi sequestri di merce contraffatta e migliaia di controlli. Il sindaco: "Eccellenti risultati" | Password Magazine
Festival Pergolesi

Fiere, maxi sequestri di merce contraffatta e migliaia di controlli. Il sindaco: “Eccellenti risultati”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI –  Maxi sequestro di merce contraffatta durante le Fiere di San Settimio grazie alla sinergia tra forze di Polizia, Polfer, Carabinieri, Guardia Di Finanza, agenti della Polizia locale e volontari della Protezione civile che presidiavano gli accessi alla manifestazione. Si tratta di 132 paia di scarpe e 56 giubbini contraffatti intercettatati dalla Polfer alla Stazione di Jesi, provenienti da Napoli e tolti dal commercio dell’illegalità, cui si aggiungono le altre 48 paia di scarpe, 3 borse e 2 ombrelli confiscati dalla Polizia municipale lungo Corso Matteotti. Tre i sequestri in totale che hanno portato alla denuncia di un senegalese del ’79, anche lui sceso dal treno proveniente da Roma. Sono scappati invece gli altri due soggetti dopo il sequestro della merce da parte delle forze dell’ordine.

Migliaia i controlli effettuati nelle tre giornate, circa 400 i soggetti identificati, 12 i soggetti allontanati e accompagnati al Commissariato per ulteriori accertamenti. Lotta all’abusivismo ma anche allo spaccio di droga durante la manifestazione: i Carabinieri hanno fermato una coppia di spacciatori, beccati con circa 2 grammi di eroina e 800 euro in contanti derivanti da proventi di spaccio.

Bene il fronte sicurezza e l’ordine pubblico: si è registrato anche un calo degli interventi resisi necessari da parte della Croce Rossa che, per l’occasione, aveva messo in campo un presidio di 39 unità.

I risultati della task force sicurezza operativa durante le fiere sono stati illustrati questa mattina durante apposita conferenza stampa: presente il sindaco Massimo Bacci che, insieme all’assessore al commercio Ugo Coltorti, ha espresso parole di ringraziamento nei confronti di tutte le forze dell’ordine, “persone di altissima qualità che hanno fatto la differenza”.

C’erano anche il Commissario di PS di Jesi Dott. Michele Morra, che ha parlato di “ottimo coordinamenro e sistema di prevenzione con pattuglie congiunte”,  “un modello unico in Italia messo in atto a Jesi, capace di coniugare le esigenze di sicurezza dei cittadini con quelle dei commercianti”.

Un’attività intensa e costante sul territorio, ribadita dal Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Jesi Benedetto Iurlaro con l’augurio di poterlo rimettere in atto in futuro per le prossime edizioni. Dello stesso parere il Comandante della Polizia Locale Liliana Rovaldi che ha sottolineato come ognuno sia “riuscito a lavorare nella propria competenza in sinergia con le forze di volontariato”, ringraziando Protezione civile e associazione carabinieri in congedo. Collaborazione e azione congiunta sono i concetti ripresi anche dal Capitano della Guardia di Finanza Daniele Carrozzo e condivisi dal presidente della Croce Rossa Francesco Bravi.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.