Filo diretto Jesi-Lettonia grazie al progetto Flash Over | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Filo diretto Jesi-Lettonia grazie al progetto Flash Over

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Flash Over è un progetto di mobilità giovanile che ha visto il coinvolgimento di due Associazioni giovanili europee: Ciranda (Italia) e Inspiration by Motion (Lettonia). Il progetto era rivolto ai giovani di età compresa tra i 16 e i 30 anni, studenti, studenti universitari, lavoratori e disoccupati, 8 per ogni paese per un totale di 16 persone più due leader/accompagnatore.

Il proposito di Flash Over è stato quello di coinvolgere i giovani nel processo di cittadinanza attiva e rafforzare la loro consapevolezza di essere non solo cittadini della loro nazione di appartenenza ma anche cittadini europei, con tutti i diritti doveri e possibilità che questo comporta. Il progetto si è articolato in uno scambio, di 8 giorni, durante il quale sono state affrontate tematiche di carattere politico, economico e socio-culturale.
Ogni attività svolta,durante lo scambio, è stata realizzata applicando metodologie di educazione non formale, sviluppando nei partecipanti competenze trasversali come il creative thinking, il problem solving ed il learning by doing.
I risultati raggiunti con questo progetto sono molteplici: i giovani partecipanti hanno migliorato le loro conoscenze in campo europeo e la loro consapevolezza personale; lo scambio ha dato loro occasione di accrescere la loro autostima ed apertura mentale, spingendoli a confrontarsi con realtà diverse dalla loro.
Gli altri risultati sono relativi alle Associazioni partecipanti: queste attraverso il progetto hanno potuto conoscersi e creare una rete di contatti che sarà foriera di altri progetti in futuro di cui potranno partecipare altri giovani del territorio della Vallesina.

L’associazione di promozione sociale Ciranda con sede nel Comune di Jesi, è nata nel gennaio del 2014, iniziando da maggio a lavorare nell’ambito della progettazione europea: “Per noi è stato un successo veder approvato il primo progetto presentato all’interno del programma Erasmus +, e ciò ci ha motivato a proseguire ed ampliare le attività della nostra associazione, con l’obbiettivo di coinvolgere sempre piu giovani del nostro territorio e di realizzare numerose altre opportunità di scambio interculturale”. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.