Fine settimana ricco di appuntamenti a La Fornace di Moie | | Password Magazine

Fine settimana ricco di appuntamenti a La Fornace di Moie

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – Un fine settimana ricco di appuntamenti di spessore alla biblioteca “La Fornace” di Moie. Tre incontri di diversa natura, che confermano il ruolo del centro culturale “eFFeMMe23” come polo di attrazione per manifestazioni capaci di attirare un pubblico numeroso e variegato, affamato di cultura e ricco di interessi.

Venerdì 9 dicembre (ore 21) ci sarà la presentazione del volume “Dal cielo vienimi a cercare”. È il libro scritto da Don Salvatore Miscio sulla ricerca interiore e la poetica di De Andrè. L’autore illustrerà le “contaminazioni” spirituali e religiose del musicista genovese anche con il supporto di alcuni brani suonati dal vivo. L’iniziativa è a cura dell’Azione cattolica di Moie.

Sabato 10 dicembre (ore 16) sarà la volta di un appuntamento di sicuro interesse, a cura del gruppo Marche del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. Un evento organizzato in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti Umani. Si tratta di “Satira libera tutti. Diritti e liberta di stampa: l’espressione ha limiti?”. Nel pomeriggio sono previsti un talk con fumettisti, giornalisti ed esperti, la presentazione di una mostra, allestita con i lavori realizzati dagli allievi della Scuola Comics e del vignettista satirico Paciaraw, e uno spettacolo di stand up comedy a cura di Lercio. L’iniziativa, che prevede una tappa anche a Jesi, vanta il patrocinio della Regione Marche, dei Comuni di Jesi e Maiolati Spontini, e la collaborazione della Scuola Internazionale di Comics di Jesi, di Amnesty International Marche, Lercio, Consorzio Vini Piceni, e dell’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino.

L’evento tratterà da vicino il tema della satira, già al centro di recenti discussioni a causa delle vignette satiriche di Charlie Hebdo legate ai tragici fatti del terremoto che ha colpito il Centro Italia il 24 agosto scorso. Al di là di ogni strumentalizzazione si intende adoperare il caso Charlie Hebdo come spunto per riflettere su cosa sia realmente la satira e quali i suoi diritti e limiti (se ce ne sono), coinvolgendo personalità del settore, vignettisti e giornalisti. La giornata, con gli appuntamenti di Jesi e Maiolati Spontini, si inquadra nell’ambito dei diversi eventi che il Comitato Giovani UNESCO ha organizzato in tutta Italia.

Si inizia con il talk (ore 16) su “Diritti e libertà di stampa: l’espressione ha limiti?”, al quale interverranno Paolo Pignocchi, vice presidente Amnesty International Marche, il vignettista satirico Passepartout, un rappresentante del sito “Lercio”, la direttrice artistica del festival Popsophia Lucrezia Ercoli e Carlo Magnani, docente di Diritto dell’Informazione presso l’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino – Università di Urbino Carlo Bo.

Seguiranno, alle 19, la presentazione della mostra di vignette satiriche di Paciaraw e l’esposizione dei lavori realizzati durante il workshop. Ci sarà anche una degustazione offerta dal Consorzio Vini Piceni. Infine, sempre nell’anfiteatro della biblioteca, alle 19 e 30, ci sarà lo spettacolo “Monk ‘n’ troll”, live show divulgativo a cura di Lercio. I posti sono limitati, è gradita la prenotazione. Per informazioni e contatti: www.unescogiovani.it, marche@unescogiovani.it, Noemi Tarantini 3474029251.

Domenica 11 (ore 16.30) la biblioteca ospiterà “Memorie di cucina a Moie”: testimonianze, ricordi di feste e tradizioni a tavola con gli autori Daniele Guerro e Tommaso Lucchetti. Modera la giornalista Agnese Testadiferro. L’iniziativa è a cura dell’Avis Moie.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.