Fiorella Ciaboco presenta “Fuori Modo”, le Marche al Fuori Salone di Milano

MILANO – Tutto il bello del design concentrato a Milano per il “Salone del Mobile”, evento “aperitivo” in vista dell’EXPO, in programma fino al 19 aprile. E le Marche non potevano mancare all’appuntamento, grazie anche al guizzo geniale di imprenditori e artigiani del settore che approfitteranno della Fiera internazionale e del “Fuori Salone” per mostrare ad un pubblico mondiale la loro arte del fare.

Nell’ottica di valorizzare l’artigianato e le eccellenze marchigiane si inserisce l’iniziativa di  Fiorella Ciaboco, sarta e imprenditrice originaria di Sassoferrato, titolare dell’omonima sartoria di Jesi, che per l’occasione ha deciso di aprire le porte del suo Atelier di Corso Como 9 ai visitatori, diventando teatro di eventi ispirati al “fashion&wine”.

L’iniziativa si chiama “Fuori Modo” e coinvolge due eccellenze della nostra regione, Sartoria Fiorella per l’artigianato tessile e l’azienda Moncaro per gli ottimi vini. Due realtà che insieme stanno promuovendo al “Fuori Salone” le tradizioni, i sapori e i profumi delle Marche da vivere.

“Un connubio vincente, nato dalla condivisione di intenti – spiega la Ciaboco – Fare rete con altre realtà e maestranze di settori diversi sta diventando sempre di più una particolarità della mia azienda, una mentalità imprenditoriale che mi appartiene”.

Negli ultimi anni Fiorella ha concentrato molte delle sue energie nel nuovo showroom milanese, pur mantenendo la sede operativa a Jesi punto di riferimento per le sue affezionate clienti.

“In vista di Expo, metto in gioco il mio atelier di Corso Como 9, coinvolgendo tutte le realtà locali interessate ad aprirsi una vetrina durante l’atteso evento mondiale, ormai alle porte – conclude Fiorella – Credo che l’importante sia guardare oltre i propri confini, con coraggio, verso quelle opportunità ancora sensibili alla difesa del made in Italy”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*