Fondi per la formazione in azienda,  istruzioni per l'uso | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Fondi per la formazione in azienda,  istruzioni per l’uso

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Venerdì scorso, presso il Palazzo dei Convegni, si è svolto il seminario “I Fondi interprofessionali come strumenti per la progettazione formativa”, organizzato dalla delegazione regionale dell’Associazione Italiana Formatori (AIF), con il patrocinio del Comune di Jesi e d’intesa con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ancona.

L’incontro era rivolto principalmente agli imprenditori, professionisti, docenti e formatori e a quanti, in generale, si occupano di formazione e vogliono conoscere le opportunità offerte dai fondi.

Dopo i saluti iniziali sindaco nonchè commercialista Massimo Bacci, i lavori sono stati aperti dal presidente della delegazione regionale AIF Ing. Stefano Berdini che ha illustrato il ruolo dell’associazione, un’organizzazione no-profit alla quale aderiscono oltre 2 mila formatori, consulenti e dirigenti aziendali in tutta Italia, professionisti della formazione, delle strategie organizzative e dei processi di apprendimento e sviluppo della Persona.

A seguire, l’intervento della dott.ssa Laura Tumini della SOGESI – Confindustria Ancona per meglio comprendere come nascono i Fondi Interprofessionali, come usufruirne e quali sono attualmente attivi.

Non tutte le imprese sanno, infatti, che annualmente viene versata una quota all’INPS, pari allo 0,30 % della busta paga dei propri dipendenti, che la stessa INPS utilizza per finanziare i bandi nazionali. Le aziende possono decidere di destinare questa quota ad un Fondo Paritetico Interprofessionale, che provvederà a finanziare le attività formative per i lavoratori delle imprese aderenti. Un’opportunità cui spesso gli imprenditori del territorio guardano ancora con diffidenza, spesso ignorandone i vantaggi.

All’incontro, è intervenuto anche il dott. Renzo Perticaroli, Segretario UIL delle Marche,  che ha illustrato il ruolo dei sindacati nei piani formativi finanziati. A seguire, spazio alle aziende, con le testimonianze dell’Ing. Giuseppe Vermo, responsabile Operations e Logistica OM Oleodinamica di Jesi e la dott.ssa Mascia Angelozzi, titolare della scuola Wall Street English di Ancona. Per le esperienze di docenza, sono intervenuti i comsulenti e formatori dott. Giampaolo Lapesa e il dott. Giuseppe di Monte.

L’incontro è stato organizzato dal consigliere delegato AIF delle Marche nonchè jesikam dott.ssa Roberta Cesaroni. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.