Furti nei cantieri, arrestati un kazako e un russo | | Password Magazine
Festival Pergolesi  

Furti nei cantieri, arrestati un kazako e un russo

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

CASTELPLANIO – Pizzicati a rubare gasolio, nei guai un russo, D.S., ed un kazako, Y.L., entrambi 38enni residenti a Jesi. Brillante operazione dei carabinieri che nella notte tra sabato e domenica hanno colto con le mani nel sacco i due ladri. L’intervento dei militari dopo che recentemente si erano ripetuti numerosi furti di gasolio nei cantieri aperti tra i comuni di Maiolati Spontini e Castelplanio per il raddoppio della linea ferroviaria Ancona – Roma. Il carburante veniva rubato dalle macchine operatrici lasciate parcheggiate, ma nel mirino dei ladri erano finiti anche attrezzi agricoli. In considerazione delle recrudescenza di questi fenomeni, i carabinieri del Nucleo Operativo, agli ordini del vice comandante Fabio del Beato, si sono appostati in zona. La costanza dei militari è stata premiata quando in prossimità di un cantiere nel comune di Castelplanio, si è avvicinata una macchina di colore chiaro dalla quale sono scesi due uomini. Dopo aver prelevato dei tubi di gomma, i due si sono diretti verso il cantiere dimostrando di conoscere bene il posto. Hanno iniziato ad armeggiare vicino ad una macchina operatrice aspirando il carburante e riversandolo in alcune taniche, poi si sono messi al lavoro in un altro veicolo poco distante ma è stato a quel punto che sono intervenute le forze dell’ordine consapevoli che molto probabilmente poteva trattarsi di ladri di gasolio che avevano già messo a segno numerosi colpi.

Colti sul atto i due uomini sono stati identificati: entrambi con precedenti specifici (per furti di gasolio in tutto il territorio nazionale), erano riusciti a prelevare  150 litri di gasolio, restituito al direttore del cantiere, e chissà quanto ne avrebbero rubato se non fossero intervenuti i carabinieri. Il carburante sarebbe stato rivenduto in mercati paralleli, a prezzi di certo vantaggiosi. Condotti in caserma, dopo gli ulteriori accertamenti, sono stati arrestati per furto aggravato e  condotti nelle rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, come disposto dal Pm di turno, in attesa del rito direttissimo previsto per questa mattina. Sequestrati anche arnesi da scasso e un passamontagna che, probabilmente, utilizzavano per agire in zona videosorvegliate. Le indagini proseguono per far luce sul coinvolgimento dei due soggetti in merito ai numerosi furti di gasolio e attrezzi asportati da cantieri edili aperti nella zona.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.