Gemma Perchi e le filande jesine al centro della rassegna «100 anni di 8 ore»

Gli organizzatori di 100 anni di otto ore.

JESI – «Cento anni di otto ore» è titolo del progetto che raccoglie una serie di iniziative culturali pensate per valorizzare la figura della jesina Gemma Perchi e le sue battaglie per le donne lavoratrici. Operaia e tenace sindacalista, oggi alla Perchi la città ha dedicato la scuola prima di via Musone, nel quartiere Minonna. Il 1° maggio 1919 ottenne l’applicazione delle otto ore di lavoro giornaliere nelle filande: a scoprire la ricorrenza de centenario l’associazione Culturale Willer & Carson, nell’ambito del progetto «Storie del Prado» introdotto per la Festa del Cordaro: «Su di lei abbiamo raccolto aneddoti che la dipingono come una donna forte e solidale con le altre operaie – ha spiegato il presidente Michael Bonelli  – Una rete composta da Comune, associazioni e scuole si è impegnata a creare un cartellone di eventi, di tanti linguaggi, che ruoterà intorno la data del 1° maggio e che coinvolgeranno i quartieri Prato, Minonna e San Giuseppe in prima battuta».  Partecipano all’organizzazione dell’evento anche le associazioni Res Humanae e Sipario, insieme alla scuola Gemma Perchi e il Liceo artistico Mannucci:  «Una conquista sindacale che segna un passaggio epocale nella storia dei lavoratori – spiega l’assessore alla Cultura Luca Butini -. La Perchi ha avuto un ruolo importante in queste battaglie e merita di essere maggiormente valorizzata». Dal teatro al cinema, dai convegni alle mostre, sarà una rassegna alla scoperta delle lotte sindacaliste di Gemma Perchi e la storia dell’industria jesina nel Novecento. Si potranno poi effettuare passeggiate nei luoghi delle filande, grazie a Dante Ricci (Res Humanae), e seguire la proiezione di film sul tema, grazie alla selezione di pellicole da parte di un comitato cinema. A valorizzare ancora di più questa pagina di storia, la scelta della Commissione toponomastica del Comune di intitolare una nuova via a Mariano Agostinelli, industriale della seta: il tratto di strada è l’attuale prosecuzione di via Pericle Mazzoleni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*