Giancarlo Esposto presenta il suo libro "Io e Francesco"

JESI – Domenica alle ore 18,30, presso gli spazi della Chiesa di San Nicolò,  il giornalista Giancarlo Esposto presenta il suo libro “Io e Francesco”, della collana editoriale “Lettere” di Prospettiva Editrice.

Giovanni aveva passato una vita a parlare di morte e di morti, a sfidare la morte; era uno di quei giornalisti che hanno sempre la valigia pronta dietro alla porta, perché in piena notte può arrivare una telefonata dal giornale e devi prendere il primo aereo, perché c’è stato un attentato alla stazione Atocha di Madrid. Oppure c’è stato un terremoto in Turchia o magari devi metterti subito in auto perché è scoppiato un treno carico di gpl alla stazione di Viareggio.
Da inviato speciale aveva perfino rischiato la vita per raccontare gli orrori della guerra di Bosnia. Stavolta però era diverso, per un assurdo destino, era in gioco la sua vita, aveva scoperto di essere gravemente malato.
Quello che poteva essere il suo ultimo viaggio, per scrivere il suo ultimo articolo, lo aveva portato prima a Madrid, poi a Lisbona e quindi a Fatima.
Là aveva incontrato, Francesco, un uomo anziano, dall’età indefinibile, che sembrava aspettare proprio lui.
“Tu non sei capitato a caso qui a Fatima. Non sei venuto per pregare, sei venuto per dare un senso alla tua vita, ma soprattutto alla tua morte”. Quell’incontro avrebbe cambiato per sempre la sua vita. I temi principali di questo racconto sono la guarigione del corpo, ma soprattutto dell’anima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*