Astralmusic

Giovani seminatori di cultura, nasce l’associazione “Speiro”

JESI – “Speiro” è il verbo che in greco antico significa semino. Nome promettente per la neonata associazione, che mira a favorire la crescita intellettuale della persona, mediante iniziative tese a valorizzare il patrimonio artistico e paesaggistico e a diffondere la cultura, in tutti i suoi ambiti ed espressioni: dal teatro al cinema, dalla musica alla letteratura. Ne è protagonista un trio di giovani studenti universitari, composto da Elia Castello e Giorgia Paparelli, rispettivamente presidente e vice, e Benedetta Dui, consigliera. Dalle buone intenzioni ai fatti. Dopo un primo evento, di scena lo scorso febbraio a palazzo Pianetti, è la volta della presentazione, con la collaborazione dell’Associazione di Storia Contemporanea ed il sostegno di JesiCultura, del libro Giulia, la prima donna di Marco Severini, storico e docente presso l’università di Macerata, domenica 15 Aprile alle 17.30, nei locali della Circoscrizione di via San Francesco. «L’idea è nata – spiega Castello – dalla possibilità di collaborare con alcuni professori universitari per poter organizzare incontri che vadano sia a vantaggio della cittadinanza e della vita culturale a Jesi sia a vantaggio dei ragazzi, che partecipano e li organizzano attivamente, mettendoli in contatto con professori e case editrici». E nonostante la giovane età dei suoi componenti, la neonata associazione ha riscosso anche il plauso e il sostegno di una azienda, il gruppo Remax Aequitas, sponsor dell’iniziativa di domenica. Da sempre, Jesi vanta una spiccata vivacità nell’ambito dell’associazionismo, eppure «è sinora mancata, rispetto alla cultura, una realtà dedicata nello specifico ai giovani. Questi primi passi – aggiunge Castello – ci hanno dimostrato che la comunità locale risponde in maniera positiva». Con “Speiro” insomma si accresce il panorama di quei soggetti che, espressione della cosiddetta società civile, contribuiscono a vivacizzare ed arricchire l’offerta culturale e cercano nelle istituzioni un partner e un sostegno: «Dal Comune di Jesi abbiamo avuto collaborazione e aiuto. Certo è solo il principio, ma le premesse sono state davvero buone».

1 Commento su Giovani seminatori di cultura, nasce l’associazione “Speiro”

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*