Giovedì 14 maggio, serata di chiusura del Jazz Club Jesi | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Giovedì 14 maggio, serata di chiusura del Jazz Club Jesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Si tiene giovedì 14 maggio, presso il salone delle feste del cinquecentesco Palazzo Colocci di Jesi, la serata di chiusura di stagione 2015 del JAZZ CLUB JESI, la fortunatissima Rassegna che da gennaio ha visto alternarsi sul suo palcoscenico artisti di rilievo del panorama marchigiano ed eccellenze nazionali di alto prestigio.

Degustare sonorità musicali ricercate proposte da interpreti di qualità, insieme a sapori enogastronomici tipici del territorio ogni volta illustrati da parte dell’Accademia Italiana della Cucina: questa la formula vincente dell’iniziativa, che ha richiamato ogni sera un pubblico selezionato e molto motivato, proveniente da tutta la regione, al quale la contenutissima capienza della sala -60 posti al tavolo- ha garantito una modalità di fruizione artistica ravvicinata e intima, impossibile da trovare in qualsiasi sala da concerto convenzionale.

In scena per l’evento conclusivo di Stagione Elena Cecconi al flauto, Adriano Autino alla chitarra semiacustica, Pierangelo Bassignana al contrabbasso: sono il “Jazzy Mood Trio”, un progetto artistico che si colloca ad un ideale incrocio tra musica classica e jazz moderno, per un repertorio variegato e potenzialmente infinito che va da Ciaikovskij a Ravel, da Piazzolla a Thelonius Monk, ma propone anche compositori della nuova scena nazionale e classici contemporanei della musica leggera come Kosma e Sting. Che succede se una flautista classica di fama internazionale e due jazzisti di alta classe mettono in gioco le proprie esperienze e i rispettivi repertori musicali? Ne esce un concerto di rara fascinazione come questo intitolato “Incanti improvvisi”, con un suono elegante originale che crea atmosfere nuove in cui convivono mondi diversi, rigore esecutivo e improvvisazione, accomunati da raffinata profonda sensibilità…

Molto apprezzato per la particolarità del repertorio presentato e per il modo stesso in cui esso è interpretato e proposto, ma anche per la straordinaria qualità esecutiva dei tre autentici virtuosi del rispettivo strumento, il Trio è abitualmente invitato in festival e teatri per importanti istituzioni e stagioni concertistiche in Italia e all’estero.

Il concerto inizia alle ore 21.30, ma la serata prende il via alle 20.30 con la cena-degustazione che vede questa volta arrivare dalla cucina una pietanza “di magro”, per un piatto di pesce da sempre caratteristico della cucina regionale, ma con elaborazioni che testimoniano la vitalità del gusto marchigiano di ieri e di oggi: Cuori di baccalà con patate e porri, proposto dal ristorante Osteria “I Spiazzi” di Jesi; il vino abbinato, a sua volta prodotto di eccellenza regionale, è proposto dall’Azienda Tenuta Cocci Grifoni di Ripatransone, firma ormai storica che origina al 1970.

Ingresso € 25, comprensivo di posto tavolo, piatto tipico e vino. Prenotazione necessaria entro il giorno prima.

Info e Prenotazioni: 0731.4684; 338.8388746; info@fondazionelanari.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.