Giretto d'Italia: consegnati i premi ai ragazzi delle scuole medie jesine | Password Magazine

Giretto d’Italia: consegnati i premi ai ragazzi delle scuole medie jesine

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Si è svolto il 18 settembre il Giretto D’Italia 2020, l’iniziativa che chiedeva di utilizzare la bici per andare a lavoro ed a scuola, con diversi addetti pronti a monitorare la situazione per vedere in quale comune ci fosse stata la maggior partecipazione (da qui il nome che ricorda la competizione ciclistica).

premi giretto 2

Consegnati a tutti i partecipanti delle quattro scuole secondarie di I grado jesine i premi personali, Una matita offerta da ANABASI e le luci anteriori e posteriori per la bici offerte da LE VELO.

Premi Giretto

Insieme anche una lettera di ringraziamento da parte dell’assessore Cinzia Napolitano che si è spesa, ormai da diversi anni, per la buona riuscita dell’iniziativa:

Innanzitutto vorrei dirvi quanto mi dispiace non poter venire a trovarvi, come gli altri anni, per
salutarvi e fare due chiacchiere, scambiarci delle idee …qualche battuta e qualche risata!
La situazione sanitaria quest’anno non ce lo permette e pertanto dobbiamo stare attenti e
utilizzare tutte le precauzioni per salvaguardare la nostra salute e quella dei nostri familiari.
Oggi vi consegneranno un piccolo premio per aver partecipato al Giretto di Italia 2020 e per aver
contribuito alla partecipazione del Comune di Jesi all’evento di Legambiente.
Siete stati GRANDI come sempre, avete risposto con entusiasmo andando a scuola in bicicletta e
per questo avete dimostrato che si può fare! Si può andare a scuola in bici (o a piedi) rendendo la
giornata migliore sia per noi stessi che per gli altri.
Avete dato un grande esempio di responsabilità adottando una modalità sostenibile e non
inquinante per spostarvi da casa a scuola e per questo vi ringrazio!
Grazie infinite se terrete sempre presente quanto ognuno di noi può fare per contribuire a salvare
il pianeta sul quale viviamo, con piccoli gesti a volte semplici e anche divertenti che però sommati
a quelli di tutti gli altri possono diventare giganteschi e fare la differenza.
Spero di rivedervi presto e che continuiate ad usare la bicicletta come mezzo di trasporto.

Napolitano Cinzia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.