Gli antichi lavatoi della città di Jesi, l'incontro a Palazzo Bisaccioni | Password Magazine

Festival Pergolesi

Gli antichi lavatoi della città  di Jesi, l’incontro a Palazzo Bisaccioni

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Si è  svolto venerdì a Palazzo Bisaccioni una serata di intrattenimento  sul tema dei lavatoi, una vera istituzione nel passato della nostra città, di cui, purtroppo, sono sopravvissuti al degrado pochissimi esemplari.

Una storia, questa, che si declina tutta al femminile, dato che proprio le donne si sono sempre trovate più  strettamente a contatto con l’acqua: come casalinghe, acquaiole, filandaie, ortolane, lavandaie.
Una vicenda che coniuga la fatica quotidiana, notevolissima, con la socialità più  pura e spensierata; ai lavatoi nascevano amicizie, contrasti, dialoghi piccanti e vicende amorose, in un universo incentrato pienamente  sulla figura femminile.
La relativa pubblicazione è  intitolata “Gli antichi lavatoi della città  di Jesi”, di Maria Cristina Zanotti, Vicepresidente dei Quaderni Storici Esini e di Italia Nostra; prefazione di Gianni Barchi e introduzione del Professore Emerito di Storia dell’Arte Armando Ginesi, purtroppo  recentemente  scomparso.
WhatsApp Image 2022-04-02 at 15.37.04
La presentazione del volume si è svolta il 1° di aprile, nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi e vi hanno partecipato  moltissimi appassionati di storia locale. Patrocinato dal Comune di Jesi e dall’Assessorato alla Cultura, nella persona del dottor Luca Butini, l’evento si è giovato della partecipazione dell’Assessore all’Ambiente  dott.ssa Cinzia Napolitano, che ha curato per anni, con successo, il settore relativo al contratto di fiume e quindi al suo risanamento.
«Ringraziamo infinitamente il dottor Paolo Morosetti, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, per la calorosa accoglienza – fa sapere l’autrice del volume Zanotti – la Presidente di Italia Nostra Onlus Sezione di Jesi, prof.ssa Costantina Marchigiani, la Presidente di Sigea dott.ssa Pini d’Astore e la dott.ssa Chiara Biondi, consigliere regionale, per la loro partecipazione ed il prezioso contributo prestato all’evento; infine, il moderatore dottor Giovanni Filosa  e la bravissima geologa Giovanna Massacci che ha riferito sulla nascita e sull’evoluzione del nostro fiume Esino.
Nella speranza che questa fatica possa servire a risanare quanto ancora rimane tangibile del nostro passato, ci auguriamo di ritrovarci tutti insieme ancora una volta, in occasione delle prossime manifestazioni  culturali».
Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.