“Global Climate Strike for Future”: gli studenti jesini aderiscono alla manifestazione

JESI – Anche a Jesi viene portata avanti la battaglia del movimento “Fridays for Future”: i giovani di ogni istituto superiore di Jesi si sono uniti per lo sciopero globale del clima.

Sull’onda delle battaglie portate avanti dalla giovanissima attivista svedese sedicenne Greta Thunberg, oggi in circa 1700 città sparse in 200 paesi doversi si celebra lo sciopero globale del clima: appuntamenti e manifestazioni per sensibilizzare governi e istituzioni sulle politiche ambientali per contrastare i cambiamenti climatici provocati dal riscaldamento globale dovuto a sua volta dall’inquinamento causato dall’uomo. L’unico grande obiettivo del movimento “Fridays for Future” è quello di costringere i governi di tutto il mondo ad evitare il disastro climatico, chiedendo a gran voce azioni concrete contro i cambiamenti climatici e reclamando il proprio diritto al futuro.

E con questo spirito un centinaio di studenti questa mattina si è radunato nelle piazze del centro, lungo Corso Matteotti e ai giardini pubblici di viale Cavallotti per prendere parte alle manifestazioni “Global Climate Strike for Future”: «La Consulta Provinciale Studentesca di Ancona, in qualità di massimo organo di rappresentanza degli studenti, aderisce alla battaglia per porre l’attenzione sull’attuale condizione di emergenza ambientale che necessita di un intervento sempre più urgente – spiega il presidente della CPS di Ancona, Luca Ciarimboli – e per sensibilizzare gli studenti in merito alle problematiche dovute allo sfruttamento del territorio da parte dell’uomo, noncurante delle conseguenze climatiche che ne derivano».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*