"GRAMIGNA", Michele Cucuzza prende il largo ad Ancona | Password Magazine
Festival Pergolesi

“GRAMIGNA”, Michele Cucuzza prende il largo ad Ancona

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – E’ salpato con successo a bordo di Ringhio I e di Gemini, le barche della Scuola di Vela Four Sailing di Ancona , “Il mercoledì letterario”. L’ inedita quanto affascinante iniziativa, nata da un’idea di Maria Teresa Balestra dell’associazione nautica organizzatrice dell’evento, vede in programma nel mese di giugno quattro presentazioni di libri a bordo.

Ad aprire la kermesse letteraria il noto giornalista Michele Cucuzza. Appena arrivato ad Ancona è salito a bordo delle barche capitanate dagli skipper Riccardo Refe e Lamberto Benucci, sulle quali molte persone avevano già prenotato il loro posto. Piccola e divertente veleggiata alle pendici del Conero, a seguire apericena a bordo e poi la presentazione del libro “Gramigna” (edizioni Piemme) scritto con Luigi Di Cicco. Un libro vero, autentico che racconta la storia di un ragazzo (Di Cicco ndr) figlio di un boss di uno dei clan camorristici più potenti dell’aversano, che sogna e realizza una vita pulita e legale, in fuga dalla Camorra.

Introdotto dalla giornalista Catiuscia Ceccarelli, il libro è stato raccontato in barca da Michele Cucuzza e in collegamento telefonico da Civitavecchia dallo stesso Di Cicco. Il libro ha catturato l’attenzione degli equipaggi delle due barche. L’evento ha visto la collaborazione dello scrittore Alessandro Morbidelli e della Libreria Cattolica di Jesi.

Colpito della bellezza dell’iniziativa il giornalista ha ringraziato lo staff della scuola sul suo profilo Facebook affermando “Grazie. Ci date speranza. E complimenti da un vecchio windsurfista…”

La Scuola di Vela Four Sailing ha nominato Michele Cucuzza socio onorario.

Prossimo appuntamento mercoledì 11 con “L’acqua tace” di Pelagio D’Afro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.