Guardia di Finanza smaschera finto dentista: sequestrato studio

FABRIANO – La Guardia di Finanza di Fabriano ha scoperto, nell’ambito di una ordinaria attività fiscale, l’esercizio abusivo di professione di odontoiatra da parte di un odontotecnico titolare di uno studio. I militari sono stati insospettiti dalla facilità con cui il tecnico poteva accedere agli ambulatori, ai prodotti medicali e dall’incongruenza fra i cospicui ricavi ricostruiti a fronte delle scarse ore di presenza di dentisti esterni. Tali sospetti hanno trovato conferma: dalle dichiarazioni fornite dai clienti è emerso che era lo stesso titolare dello studio, privo di specializzazioni, a mettere il più delle volte le mani in bocca pazienti. È stata denunciata in concorso anche la responsabile sanitaria, una dei cinque odontoiatri che saltuariamente operavano nello studio, per non aver denunciato tale condotta e aver proseguito a lavorare con il collega sleale. All’atto dell’accesso I finanzieri hanno sorpreso anche una donna intenta a mansioni di assistente alla poltrona retribuita in contanti e priva di contratto di assunzione. Per tale condotta e per i gravi pericoli per la salute dei pazienti si è proceduto alla denuncia dell’odontotecnico alla Procura della Repubblica per esercizio abusivo della professione odontoiatrica e al sequestro dello studio, nonché alla contestazione di natura amministrativa per gli aspetti fiscali e per l’impiego di personale in nero. L’operazione rientra nel quadro delle attività svolte dalla Guardia di Finanza e tutela dell’economia legale sottolinea la costante attenzione verso i fenomeni di evasione di tutela della sicurezza pubblica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*