"I Duellanti", incontro su Giolitti e Turati | Password Magazine

“I Duellanti”, incontro su Giolitti e Turati a Palazzo della Signoria

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Dopo l’affollatissima conferenza di apertura su Garibaldi contro Cavour, tenuta dal prof. Roberto Balzani, prosegue la rassegna degli incontri di storia contemporanea alla sala maggiore del Palazzo della Signoria di Jesi intitolata “I duellanti”.

Domani (giovedì 28), infatti, il prof. Fulvio Cammarano, docente all’Università di Bologna e uno dei massimi esperti dell’Italia liberale dal Risorgimento all’avvento del fascismo, terrà la sua conferenza sulla coppia Filippo Turati – Giovanni Giolitti, due figure di leader politici che dominarono gli anni definiti come “età giolittiana”, in particolare il periodo dal 1901 al 1914. È anche attraverso il complesso rapporto tra i due uomini politici, Turati esponente dell’ala riformista del Partito Socialista e Giolitti primo ministro di una lunga serie di governi liberali, che è possibile leggere e interpretare una fase cruciale della storia d’Italia non priva di contraddizioni e di nodi irrisolti, caratterizzata dall’ingresso delle masse e del movimento operaio sulla scena politica,  dall’accelerazione vorticosa del processo di industrializzazione e da una lunga stagione di riforme sociali.

Il prof. Fulvio Cammarano è anche il curatore scientifico della rassegna – insieme a Riccardo Piccioni dell’Università di Macerata – che proseguirà giovedì 4 aprile con le biografie parallele di Palmiro Togliatti e Alcide de Gasperi raccontate da Simona Colarizi, ordinaria di storia contemporanea all’Università di Roma La sapienza, per poi concludersi giovedì 11 aprile con il prof. Paolo Pombeni, storico, politologo e professore emerito dell’Università di Bologna che chiuderà la rassegna con un’attesissima conferenza su Bettino Craxi contro Enrico Berlinguer.

Tutti gli appuntamenti si terranno alle ore 18,00 presso la Sala Maggiore del Palazzo della Signoria di Jesi.

 

Comune di Jesi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.