IIS Marconi-Pieralisi, il dirigente: «Azioni concrete per gli studenti anche nell'emergenza» | Password Magazine

IIS Marconi-Pieralisi, il dirigente: «Azioni concrete per gli studenti anche nell’emergenza»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Il dirigente scolastico Corrado Marri

JESI – Se le scuole riapriranno o no è ancora oggetto di discussione. Nel frattempo, l’IIS Marconi Pieralisi di Jesi è pronto a una nuova ripartenza in sicurezza. L’istituto, che conta 1022 iscritti, già dall’avvio dell’anno scolastico, ha saputo limitare il contagio grazie a una buona organizzazione escogitata dal dirigente ingegner Corrado Marri: «La divisioni delle classi per gruppi, con una metà chiamata a seguire in presenza e l’altra a distanza, alternandosi giornalmente, ha permesso non solo di non sovraccaricare il sistema dei trasporti ma anche di contenere la diffusione del virus tra gli studenti».

Con questo metodo, la quarantena ha sempre riguardato i gruppi e mai la classe intera: «Tutto questo – spiega Marri – è stato possibile grazie a un importante investimento sulla tecnologia, circa 40 mila euro che abbiamo speso per l’installazione della fibra ottica e di sistemi che ad oggi consentono a 47 aule di collegarsi contemporaneamente in video streaming».

Un metodo dunque efficace e che sarà riproposto se dal 7 gennaio ripartiranno in tutta Italia le lezioni in presenza: «In realtà, le porte del nostro istituto non sono mai rimaste chiuse – precisa l’ingegnere -. Hanno continuato a frequentare in presenza i ragazzi con disabilità, DSA o altri che non avevano possibilità di collegarsi da casa, così come consente la normativa. Se a questi si aggiungono coloro che una volta a settimana sono impegnati nei laboratori il numero degli studenti che giornalmente è a scuola supera il centinaio. Nel caso in cui il 7 gennaio tornassero le lezioni in presenza (non per tutti ma per il 75%, così dice l’ultimo Dpcm), ci assicureremo che le prime e le quinte, possano partecipare al 100% mentre ridurremmo al 50% le classe intermedie, adottando sempre il metodo dell’alternanza giornaliere».

La scuola ha anche investito molto per aiutare anche gli studenti sprovvisti di computer e connessione:  «Abbiamo speso tutto quanto era possibile per potenziare al massimo la tecnologia – fa sapere il dirigente Marri – acquistando 50 notebook e 30 chiavette USB da affidare ai ragazzi in comodato d’uso».

La grande attenzione che l’IIS Marconi Pieralisi rivolge alle famiglie, soprattutto in questo momento così difficile per via dell’emergenza sanitaria, si traduce in azioni concrete: se ne parlerà anche questo pomeriggio alle 18, alla conferenza streaming dal titolo “La scelta di una istruzione tecnico-professionale per avere garantito un accesso agevolato nel mondo del lavoro” rivolta alle famiglie ai ragazzi che devono decidere quale scelta operare dopo la terza media.

«Un incontro molto atteso dalle famiglie – spiega il dirigente– perché informa ed apre prospettive interessanti e concrete per il futuro dei ragazzi».

Saranno chiamati ad intervenire anche il presidente di Confindustria ambito territoriale Vallesina Fabio Agabiti Rosei (AD di Quark), il suo vice Matteo Campolucci (Amministratore Delegato di Incom Srl) e l’imprenditore Egisto Tonti (titolare di Praugest Srl). Ad arricchire la conferenza con una testimonianza diretta saranno gli ex studenti del Marconi e del Pieralisi, che una volta conseguito il diploma hanno trovato la propria strada riuscendo a inserirsi con successo nel mondo del lavoro. A conclusione degli interventi – moderati dal professor Tommaso Cioncolini, referente dei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PTCO) del Marconi – seguiranno il dibattito e le domande, momento particolarmente utile per chi assiste alla conferenza per farsi un’idea sulle potenzialità offerte dall’Istituto per un veloce ingresso nel mondo del lavoro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.