Il “Club Jesino Moto e Auto d’Epoca” aiuta la Croce Verde di Jesi nella battaglia contro il Covid-19

JESI – In questa situazione di emergenza sanitaria, la Croce Verde di Jesi sta vivendo l’emergenza nell’emergenza, l’associazione ha lanciato una raccolta fondi, per far fronte al poco materiale rimasto, che ha fatto il giro del web facendosi sentire: proprio oggi è arrivata una grande donazione da parte del Club Jesino Moto e Auto d’Epoca.

I soccorritori della Croce Verde di Jesi usano presidi di protezione per tutti i servizi di emergenza poiché soltanto una volta arrivati dal paziente sono in grado di identificare l’effettiva problematica che andranno a trattare. Per questo motivo, poche settimane fa, la Croce Verde ha lanciato un appello: «Stiamo rimanendo senza presidi di protezione, vale a dire tute, visiere e, soprattutto, mascherine – spiega il presidente Piersanti Samuele – abbiamo quindi attivato una raccolta fondi perché stiamo rimanendo senza materiale. Le ormai note mascherine Ffp3, quelle dotate di filtro, sono introvabili e le poche rimaste hanno un prezzo veramente elevato. Questa situazione costituisce un grosso problema per tutti noi».

Quest’appello è stato accolto a braccia aperte da tutta la comunità che non ha esitato a inviare donazioni e il presidente dell’associazione, con spirito positivo, ha ringraziato con un piccolo messaggio su Facebook: «Volevo ringraziare a nome di tutto il consiglio direttivo chi ci sta aiutando, chi ci sta vicino anche facendo piccole donazioni e chi crede sempre in noi. Grazie, grazie a tutti. Grazie anche a tutto il corpo dipendente e i volontari che in questi giorni con grande coraggio, professionalità e senso di responsabilità stanno affrontando questo delicatissimo momento. Tutti insieme ce la faremo».

E le donazioni non finiscono qui, proprio oggi ne è arrivata un’altra da un club Jesino, il “Club Jesino Moto e Auto d’Epoca”: «Vorrei ringraziare pubblicamente e a nome di tutta l’associazione, il club di auto e moto storiche che proprio oggi ci ha fatto una donazione per aiutarci ad andare avanti con l’acquisto di mezzi di protezione individuali per tutto il corpo dipendente e volontario – commenta il presidente – siamo contenti che la popolazione e le aziende ci stanno aiutando in questo percorso».

La donazione verrà investita per l’acquisto di mascherine, tute, gel igienizzante per mani e altri prodotti che verranno usati per la sanificazione dei mezzi di emergenza sanitaria.

 

La raccolta fondi per la Croce Verde di Jesi continua e se si vuole contribuire, ecco le informazioni necessarie:

INTESTATARIO Ass.ne volontari Croce Verde Jesi

IBAN: IT55T0306909606100000146025

CAUSALE: “Donazione DPI Covid-19”

 

“Andrà tutto bene…. insieme ce la faremo”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.