Il Comitato Parco del Vallato si presenta alla città: “Insieme per la sicurezza”

JESI – Significativa la partecipazione di questa mattina a Palazzo dei Convegni, in occasione della presentazione del Comitato Parco del Vallato, nato da un’esigenza di quartiere che la consigliera comunale Lega Jesi, nonché membro del comitato stesso, Silvia Gregori ha saputo cogliere e trasformare in realtà.

Costituito attualmente da 24 componenti, perlopiù residenti della zona in questione e presieduto da Damiano Paoletti, il Comitato del Parco del Vallato nasce con l’intenzione di organizzare progetti di “sicurezza partecipata” come è stato più volte definito.

Il presidente del Comitato Damiano Paoletti

La conferenza di oggi è stata l’occasione per mettere in luce le problematiche della zona circoscritta al Parco del Vallato, che include quindi anche Via del Molino, sede della discoteca Noir, il Parcheggio Zannoni, zona di sosta per numerosi camperisti, e l’ascensore che sovrasta il parco, comunemente chiamato “Caffettiera”.

Da anni questa zona è soggetta a numerosi atti di vandalismo, scippi, spaccio di droga e numerose donne sono state importunate. Le proposte da parte del Comitato sono quindi l’installazione di telecamere per monitorare la zona e incrementare il sistema di illuminazione, troppo buia per chi volesse passeggiare nelle ore notturne.

La consigliera Lega Silvia Gregori

La cosa che mi ha colpito quando ho proposto il comitato è che questo progetto di sicurezza va avanti da 12 anni. La nostra idea pertanto è quella di avere un gruppo di persone che, a rotazione, controllino la zona, così da poter avvisare in modo repentino le forze dell’Ordine qualsiasi segnalazione. Che questo tipo di collaborazione tra cittadini di buona volontà e amministrazione possa servire come progetto pilota, e che faccia da volano per altre zone” ha detto Silvia Gregori, riferendosi in particolare ad altre zone della città che rivelano problematiche simili, quali la zona del Parco del Ventaglio e quella di Viale Trieste, sede della stazione ferroviaria.

E in merito a questo Fiorenzo Domenico, altro consigliere del Comitato, aggiunge: “Le azioni segnalate in Via del Molino di transumanza proseguono nelle altre zone della città. Quindi se insieme collaboriamo e facciamo sapere a chi di competenza, uniremo le nostre voci e sarà di forte impatto. Non possiamo farci giustizia da soli.”

Un tema che sta a cuore ai residenti della zona, quello di poter circolare in sicurezza nelle strade della propria città, ma anche quello di poter presentare la zona del Parco del Vallato accogliente e funzionale per i turisti che sostano coi loro camper e di interesse per tutta la cittadinanza. A chiusura della conferenza c’è stata infatti la testimonianza del Club dei Camperisti Jesini: l’area adibita alla sosta camper scarseggia di servizi, la sede dell’associazione dei camperisti è stata sfregiata, oltretutto mancano segnaletica che presentino il parco del Vallato ai forestieri, e il suolo dove poter sostare presenta numerose buche.

Il Comitato, formatosi ora a livello giuridico, è pronto a ricevere qualsiasi tipo di segnalazione da parte della popolazione. Sono previste in futuro anche forme di comunicazione veloce ed istantanea tramite servizi di social Network.

Stefano Ferretti, club camperisti

Il prossimo 30 Gennaio alle ore 15.00 il tema della sicurezza sarà portato in sede di Consiglio Comunale, aperto al pubblico.

A cura di Giovanna Borrelli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*