Il covid non ferma i ladri, colpi sul territorio provinciale - Password Magazine

Festival Pergolesi

Il covid non ferma i ladri, colpi sul territorio provinciale

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Carabinieri
Immagine di repertorio

ANCONA – Il Covid non ferma i ladri. Sul territorio provinciale sono diversi i colpi messi a segno ad opera di criminali che nelle ultime settimane hanno assediato case, preso di mira aziende e rubato anche autovetture. Ad Ancona, i carabinieri hanno fermato nella notte una macchina sospetta con a bordo 4 uomini ritenuti dai militari i presunti autori di diversi furti riusciti e tentati avvenuti sul territorio comunale. Professionisti che avevano preso di mira le automobili parcheggiate all’aperto, modelli Audi e Volkswagen. Proprio la scorsa settimana, su Password avevamo pubblicato la richiesta d’aiuto del proprietario di una Volkswagen Golf rubata in Via Fratelli Cervi. 

I quattro sono stati fermati e controllati. Originari della provincia di Foggia e già noti alle forze dell’ordine, i militari non hanno trovato nulla indosso a loro né all’interno dell’auto, così sono stati costretti a lasciarli andare. Tuttavia i carabinieri, accertate le identità, hanno richiesto al Questore di Ancona un foglio di via obbligatorio nei loro confronti dal capoluogo marchigiano.

Restano invece ancora da identificare i ladri che, nella notte tra lunedì e martedì, hanno messo a segno un colpo ai danni di un’azienda della Vallesina: preso di mira un deposito merci da cui hanno asportato beni per un valore complessivo di 250 mila euro. I criminali hanno sbloccato il cancello motorizzato, hanno forzato la porta laterale del capannone e si sono introdotti all’interno, scappando poi con il bottino.

Nella stessa notte, a Corinaldo, in zona Santa Maria, i proprietari di un appartamento hanno segnalato il furto di una cassaforte. Sui vari episodi indagano le forze dell’ordine.

 

 
Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.