Il dittico 'Suite Italienne' e 'Lesbina e Milo' inaugura la Stagione Lirica del Pergolesi | Password Magazine
Festival Pergolesi

Il dittico ‘Suite Italienne’ e ‘Lesbina e Milo’ inaugura la Stagione Lirica del Pergolesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Inaugura domani la 53esima Stagione Lirica del Teatro Pergolesi di Jesi. Nel Rispettando tutte le regole anti-contagio e in piena sicurezza per lavoratori e spettatori, sabato 17 ottobre ore 20,30 e domenica 18 ottobre ore 16, va in scena il dittico Suite ItalienneLesbina e Milo, due prime esecuzioni per un viaggio nel ‘700 napoletano, con un Pulcinella che danza sulle note di Igor Stravinskij, e la prima moderna degli intermezzi in musica del 1707, di Giuseppe Vignola, tra scene buffe, schermaglie amorose e corteggiamenti.

In occasione dei 100 anni dalla prima rappresentazione del balletto Pulcinella di Igor Stravinskij, balletto costruito su arie del ‘700 napoletano, tra cui alcune di Pergolesi, il Teatro Pergolesi propone ad inizio di serata una nuova coreografia, per due danzatori, un viaggio dal tocco fiabesco che svela la figura enigmatica di Pulcinella: stupido e furbo, demone e angelo, saggio e sciocco. A danzare sulle note della celebre musica di “Suite Italienne” per violoncello e pianoforte di Igor Stravinskij del 1932, sono gli stessi coreografi Sasha Riva e Simone Repele: formatisi entrambi all’Accademia del Balletto di Amburgo, i due danzatori hanno fatto parte del Balletto di Ginevra e sono regolarmente ospiti di gala e festival internazionali dove interpretano creazioni loro e di altri autori. Di primo piano e pluripremiati i musicisti, con il violoncellista Riccardo Pes e il pianista Andrea BoscuttiUna curiosità: i costumi sono firmati di Anna Biagiotti, ma quello di Pulcinella porta la firma nientemeno che di Pablo Picasso che disegnò scene e costumi per il balletto “Pulcinella” di Léonide Massine su musica di Stravinskij per i Ballets Russes di Serghei Diaghilev (1920). Co-produzione con Daniele Cipriani Entertainment.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.