“Il giuramento di Trasmondo”, ieri sera in scena al Teatro Il Piccolo

JESI – Si è svolta ieri sera presso il Teatro “Il Piccolo” di San Giuseppe la rappresentazione scenica de “Il giuramento di Trasmondo” da parte dei figuranti dell’Ente Palio San Floriano e la proiezione di Res Publica, il documentario sulle origini di Jesi a cura di Marco Torcoletti, il tutto moderato dalla giornalista Agnese Testadiferro.

Capita spesso di passare per le vie del centro storico della città e non saperne catturare la bellezza perché ignari della storia che si cela dietro: questa è la mission del documentario “Res Publica” ideato e realizzato da Marco Torcoletti, giornalista e scrittore appassionato di storia. L’intento del progetto è dunque quello di raccontare le origini della nostra comunità ad un pubblico ampio e variegato; il documentario è in assoluto la prima opera di divulgazione multimediale dedicata alla storia jesina, distribuita e pensata per i social media.

Il documentario è composto da tre parti e nella serata di ieri è stato interessante e curioso vedere rappresentate, tra un pezzo l’altro, le vicende delle origini del Palio di San Floriano da parte dei figuranti dell’Ente Palio.

È il maggio del 1194 quando si tiene un importante cerimonia che, secondo gli storici, sancisce la nascita del comune di Jesi: il Conte Trasmondo di Morro Panicale presta atto di fedeltà nei confronti del comune di Jesi , cerimonia che si ripeterà per secoli fino al 1808.

Noi tutti conosciamo suddetta cerimonia come il “Palio di San Floriano”.

«Conoscere le origini del palio e del comune di Jesi ci rende consapevoli di ciò che ci circonda tutti i giorni – spiga Marco Torcoletti alla fine della rappresentazione storica – una città bellissima da riscoprire e da guardare con occhi diversi pieni di curiosità».

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*