Il Parco Colle Celeste incoronato come luogo ideale dove innamorarsi | | Password Magazine

Il Parco Colle Celeste incoronato come luogo ideale dove innamorarsi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – Il Parco Colle Celeste di Maiolati Spontini incoronato dal sito www.turismo.it come luogo ideale dove innamorarsi. Il portale, partner dei quotidiani La Stampa e Il Secolo XIX, da tempo un riferimento per tutti coloro che si mettono in viaggio, ha pubblicato un articolo sugli “Itinerari per coppie tra i parchi naturalistici”. L’argomento è “Innamorarsi tra i parchi”. E al primo posto delle “5 idee tra natura e adrenalina. 5 itinerari per le coppie che amano l’avventura e la natura” c’è proprio il Colle Celeste di Maiolati Spontini. Una classifica che vede presenti anche il Parco della Gola della Rossa, il parco naturale del Delta del Po, il parco Gallipoli Cognato e Piccole Dolomiti Lucane e il Parco regionale dei boschi di Carrega.

Il Colle Celeste viene definito il “romantico parco dedicato all’amore”. Nell’articolo si sottolinea, infatti, come l’area verde sia stata voluta da Gaspare per la sua amata moglie Celeste. “È un vera e propria dichiarazione d’amore – si legge – il bellissimo Parco Colle Celeste alle porte del centro storico di Maiolati Spontini, in provincia di Ancona. Questa suggestiva area verde marchigiana nacque, infatti, per volere del musicista marchigiano Gaspare Spontini che desiderava donare alla moglie Celeste Erard un intero parco in cui passeggiare ammirando ogni singola pianta le piacesse. Fu così che tra il 1842 e il 1843 il compositore acquistò il terreno ed intraprese i lavori necessari affinché assumesse l’aspetto che la sua sposa desiderava”. L’articolo prosegue con notizie sulla realizzazione del parco e sulle sue strutture, come il monumento dedicato alla Madonna Immacolata. “Ancora oggi il Parco Colle Celeste, pregevole esempio di parco pubblico all’inglese, viene considerato – si legge sempre nell’articolo del sito turismo.it – un vero e proprio inno all’amore e rappresenta uno dei luoghi più romantici della regione. Varcare il cancello mano nella mano con una persona speciale regala grandi emozioni, così come percorrere il lungo e pittoresco viale alberato, attraversare il boschetto in cui si insinua ed affacciarsi dalla spettacolare balconata dalla quale si gode di un’incantevole vista panoramica che si spinge dalla vallata del fiume Esino sino al Mare Adriatico. E per completare il racconto di questa bella storia d’amore tra Gaspare Spontini e Celeste Erard, vale la pena concedersi una visita al Museo Spontini, dove si possono ammirare i bozzetti del progetto del tempietto mai costruito, e quelli che riportano la collocazione di piante, alberi, fiori e siepi del Parco scelti dalla stessa Celeste”.

Da quelche settimana, inoltre, all’interno del Colle funziona anche un ristorante-bar, nella struttura data in gestione dal Comune tramite un bando di gara. Il locale sorge proprio nel viale di ingresso dello splendido parco. L’ex casa del custode è tornata, quindi, ad essere un luogo di ritrovo e un punto di aggregazione, dove consumare non solo piatti tradizionali ma anche aperitivi e gelati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.