Il Premio Città di Staffolo ai fondatori del Museo tattile Omero | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Il Premio Città di Staffolo ai fondatori del Museo tattile Omero

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

STAFFOLO – Sarà assegnato oggi il Premio Città di Staffolo 2018 agli ideatori e fondatori del Museo Tattile Statale Omero di Ancona: Aldo Grassini e Daniela Bottegoni. Un riconoscimento ad una grande scommessa vinta: grazie a loro la cultura “accessibile” è una realtà. Il Museo Tattile Omero infatti da oltre 20 anni studia, ricerca, sperimenta e si rapporta con le più importanti realtà nazionali ed internazionali in campo museale, con particolare attenzione alla lettura tattile delle opere d’arte.

Il conferimento del premio, istituito nel 2001 e assegnato a chi contribuisce a promuovere e valorizzare l’immagine della Regione Marche attraverso il proprio operato nel campo artistico, culturale e delle attività in genere, avrà luogo alle ore 11:30 presso il Teatro Comunale Cotini di Staffolo. Nel corso dell’evento i premiati riceveranno il conferimento “simbolico” della Chiave della città. Un gesto di fiducia e di riconoscimento per il lustro apportato non soltanto al nostro Paese, ma all’intera Regione Marche. Come omaggio per l’impegno profuso nel campo della cultura riceveranno inoltre una riproduzione del Guerriero di Staffolo (un bronzetto di Marte in assalto risalente al V secolo AC, scoperto in contrada Follonica) e un bassorilievo di Staffolo realizzato dall’artista Franco Costarelli che vuole essere un gradevole “ritratto”-ricordo del Paese.

All’evento-dibattito prenderanno parte, fra gli altri: Antonio Mastrovincenzo (Presidente del Consiglio della Regione Marche), Aldo Grassini e Daniela Bottegoni (i premiati), Selena Morici (Assessora per il Comune di Staffolo) e il Sindaco di Staffolo, proff.ssa Patrizia Rosini. Moderatore dell’incontro sarà Giancarlo Brecciaroli, presidente della Commissione Premio Città di Staffolo.

Aldo Grassini e Daniela Bottegoni entrano con questa 18° edizione nell’albo d’oro dei premiati che annovera: Enzo Cucchi, Valeria Moriconi, Walter Piacesi, Marco Poeta, Walter Valentini, Arnaldo Pomodoro, Oscar Piattella, Eliseo Mattiacci, Mario Sasso, Maurizio Galimberti, Roberto Stelluti, Bruno D’Arcevia, Concetto Pozzati, Tino Stefano, Iginio Straffi, Teatro Giovani – Teatro Pirata, Giulio Vesprini.

La Commissione Premio Città di Staffolo 2018, presieduta da Giancarlo Brecciaroli e composta da Giorgia Barchi, Stefania Tantucci, Jacopo Bartelucci, la Giunta e il Consiglio Comunale di Staffolo, la Pro Loco di Staffolo ha condiviso all’unanimità la scelta perché questo progetto non sia un punto d’arrivo, ma un trampolino di lancio per la diffusione universale della cultura e della conoscenza, ripartendo dal tema dell’accessibilità.

Per rafforzare i concetti di solidarietà e uguaglianza da vivere come arricchimento e opportunità di crescita, sono stati coinvolti in questo progetto i ragazzi del centro socio-educativo-riabilitativo “Il Girasole” di Staffolo e le classi della Scuola Primaria, che hanno visitato il Museo Tattile Statale Omero e parteciperanno all’evento. Insieme a loro anche i bambini della scuola dell’infanzia e i ragazzi della scuola secondaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.