«Il Trovatore» apre la Stagione Lirica, cresce il numero degli abbonati | | Password Magazine
Festival Pergolesi

«Il Trovatore» apre la Stagione Lirica, cresce il numero degli abbonati

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Sarà Il Trovatore di Giuseppe Verdi ad inaugurare la 51 Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi. Il cartellone, curato dalla Fondazione Pergolesi Spontini con il sostegno del Ministero per i Beni e le attività culturali, della Regione Marche e del Comune di Jesi, proseguirà fino a dicembre, con tre titoli a chiusura di un 2018 ricco di festeggiamenti. «Nell’anno in cui ricorrono i 220 anni dell’inaugurazione del Teatro ed insieme il 50esimo del riconoscimento del titolo di Teatro di Tradizione, prosegue l’impegno nel mantenere alta l’attenzione al e dal territorio attraverso un’offerta culturale di grande vivacità» sono le parole dell’assessore alla Cultura Luca Butini.
La Stagione Lirica proporrà due opere liriche, tra le più amate del pubblico, e un nuovo CircOpera: il repertorio tradizionale si fonde così con spazi di sperimentazione e ricerca di nuovi linguaggi, tra celebrati interpreti e giovani talenti e una rete preziosa di coproduzioni e collaborazioni regionali, nazionali e internazionali. «Dopo il Festival Pergolesi Spontini, siamo felici di continuare questo percorso, con progetto di ampio respiro – ha detto Lucia Chiatti, amministratore delegato della Fondazione Pergolesi Spontini – Il pubblico ha dimostrato un segnale di attaccamento e di affetto verso questo teatro». La prova è la crescita degli abbonati – ad oggi 312 –  alla stagione lirica registrata al botteghino.


Apre la stagione “Il Trovatore” di Verdi che debutterà venerdì 26 ottobre alle ore 20.30 con replica domenica 28 alle ore 16 (anteprima giovani mercoledì 24 ottobre, ore 16). Venerdì 9 novembre, ore 20.30, si prosegue con “Le Nozze di Figaro” di Mozart, con replica domenica 11 alle ore 16. Da venerdì 14 a domenica 16 dicembre, in prima rappresentanza assoluta, andrà in scena “Gran Circo Rossini”, circopera di Giacomo Costantini.

Durante la conferenza, il M° Vincenzo De Vivo ha annunciato che al 31 dicembre 2018, con la scadenza del suo mandato di direttore artistico della Fondazione Pergolesi Spontini, lascerà l’incarico. «Dopo un triennio di lavoro, ed un totale di 15 anni di presenza in questo ruolo a Jesi – ha detto – Concludo la mia esperienza serenamente, un percorso iniziato nel 2001 che ha visto il Festival diventare maggiorenne. Consegno agli spettatori una stagione lirica variegata e di alta qualità».

Al direttore artistico uscente, il presidente della Fondazione Pergolesi Spontini e sindaco di Jesi, Massimo Bacci, ha rivolto un sentito ringraziamento per la lunga collaborazione di questi anni:« “Grazie di cuore al M° De Vivo che rappresenta la storia della Fondazione: il suo è stato un grande supporto in un momento delicato dell’ente. Ora i conti sono in equilibrio, il pubblico ci segue con affetto e stiamo programmando per il futuro. Il consiglio di amministrazione ha proceduto all’individuazione del prossimo direttore artistico e ne darà comunicazione a breve».

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.