Immobili del Comune, un piano di alienazione da 3,6 milioni | | Password Magazine

Immobili del Comune, un piano di alienazione da 3,6 milioni

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Ammonta a 3,6 milioni la valutazione dei beni immobili che il Comune potrà mettere in vendita nel corso del 2015, ritenendoli non strumentali all’esercizio delle proprie funzioni istituzionali. Le stime sono state aggiornate dall’Area Servizi Tecnici tenendo conto dell’andamento attuale del mercato immobiliare. Si tratta di 22 beni, gran parte dei quali rappresentati da abitazioni o negozi, oltre a piccole aree distribuite in città.

Nel piano delle alienazioni approvato dalla Giunta, spicca quasi un milione di euro per la porzione del complesso San Martino che sarà destinato all’attività di autorecupero attraverso il bando regionale ed un altro milione di euro per la cessione all’Erap di 15 alloggi. Tra i beni di maggior valore due negozi in corso Matteotti e via Sauro, entrambi occupati, e con un valore stimato rispettivamente  in 220 e 240 mila euro, oltre ad un appartamento in via del Molino per una valutazione di 240 mila euro. La struttura dell’ex canile di Montecarotto resta in vendita per 176 mila euro, così come l’ex scuola di Colle Pacifico per 113 mila euro.

Il piano prende anche in considerazione le ipotesi per il 2016 dove rientrano certamente la sede del Maschiamonte di via San Giuseppe (dopo il suo trasferimento nella nuova sede di via Aldo Moro) ed il capannone di via Politi, valutati rispettivamente 310 e 240 mila euro. L’Area Servizi Tecnici, inoltre ha avviato una richiesta alla Soprintendenza per la verifica di interesse storico-culturale propedeutica ad una eventuale autorizzazione alla vendita per l’edificio di piazza Spontini che ospita parte degli uffici comunali. Analoga richiesta sarà presentata per l’edificio di via Mura Occidentali che attualmente ospita l’anagrafe. Nell’attesa che venga completato l’iter e delle relative risposte, a questi due beni è stata attribuita una valutazione complessiva di 1,6 milioni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.