Impianto rifiuti da spazzamento stradale, spunta ipotesi Cornacchia

MOIE – Impianto dei rifiuti di spazzamento, dopo il passo indietro del sindaco di Castelplanio Fabio Badiali spunta l’ipotesi della Cornacchia di Moie. A renderla nota sono i gruppi di opposizione di Maiolati Spontini Percorso Civico e Movimento 5 Stelle : «Ci sarebbe già un dialogo aperto con Tiziano Consoli, sindaco di Maiolati Spontini, sulla possibilità di trovare un luogo migliore e diverso da Pozzetto per la localizzazione dello stesso impianto. Il riferimento alla Cornacchia è chiaro e automatico – dicono i due gruppi – Apprendiamo ancora che il “Comitato a tutela di Castelplanio e dei territori limitrofi” ha nei giorni scorsi avuto un incontro con il Sindaco Consoli, l’ argomento era proprio l’impianto di trattamento. Dopo il NO di Monte Roberto e il NO di Castelplanio, al momento non ci sarebbe una localizzazione per l’impianto in questione».

Il sindaco Tiziano Consoli interviene sulla discussione e fa sapere come abbia avuto un incontro con il comitato per la tutela di Castelplanio e i territori limitrofi.  «Ritengo che il sito individuato a Pozzetto non sia idoneo – dichiara il sindaco – visto che si trova a ridosso delle abitazioni ed è rivolto verso il territorio di Maiolati. L’eventuale ricerca di un nuovo sito andrà affrontata nelle sedi opportune, valutando le varie possibilità. Di certo, sarà un confronto all’insegna della massima trasparenza. Dal nostro insediamento – spiega sempre Consoli – abbiamo già istituito le commissioni consiliari, abbiamo svolto i lavori in aula, sono state indette le conferenze dei capigruppo. Sta di fatto che fino a qualche giorno fa M5s e Percorso Civico non avevano dato le loro indicazioni. Dispiace che l’opposizione interpreti il proprio ruolo, almeno da quanto visto in queste ultime situazioni, trattando temi delicati in modo del tutto strumentale. Continuano a presentare interrogazioni basate su delle supposizioni. Siamo all’apologia del pensiero presunto».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*