Impianto risalita Costa Mezzalancia. Il Comune: "Nessuna fuga in avanti, anzi" | Password Magazine
Festival Pergolesi

Impianto risalita Costa Mezzalancia. Il Comune: "Nessuna fuga in avanti, anzi"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – “Proprio per rispetto della condivisione e della partecipazione, l’impianto di risalita lungo le cosiddette “scalette della morte” (primo tratto di via Mazzini e Costa Mezzalancia) è stato inserito nel piano delle opere pubbliche del 2014, tenuto conto che su di esso si era già espresso favorevolmente il Consiglio comunale dello scorso anno”.

Così il sindaco Massimo Bacci che precisa: “Ma è chiaro a tutti, perché è stato detto in Consiglio comunale nella sua ultima seduta, che tale opera potrà essere esclusivamente presa in considerazione solo se finanziata con le risorse derivanti dall’appalto per i parcheggi a pagamento. È altresì chiaro a tutti, perché anche questo è stato detto in Consiglio comunale, che l’Amministrazione sta valutando se appaltare la gestione dei parcheggi oppure procedere internamente.

Pertanto ad oggi – continua il Sindaco – parlare di tale impianto è assolutamente prematuro e fuori luogo perché non c’è nulla all’orizzonte che possa lasciarlo immaginare. Aggiungo: la Giunta di ieri ha approvato il completamento dell’intervento definitivo per i lavori agli ascensori di via Castelfidardo e via Mazzini che consentono agevolmente la risalita dalla zona sud della città a piazza della Repubblica. Essendo chiariti finalmente in maniera esaustiva anche gli ultimi aspetti tecnici e logistici che permetteranno di ultimare l’intervento così da permettere ai due ascensori di entrare in funzione entro fine anno, la Giunta ritiene che essi siano sufficienti per le esigenze della sosta in zona Porta Valle e piazze limitrofe.

Come è però costume di questa Amministrazione, tale valutazione sarà portata all’esame della maggioranza e successivamente del Consiglio comunale, pronta ad ascoltare tutti i suggerimenti costruttivi che dovessero pervenire”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.