In migliaia per la Notte Azzurra. La festa celebra i campioni | | Password Magazine

In migliaia per la Notte Azzurra. La festa celebra i campioni

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Bagno di folla ieri in centro per la Notte Azzurra, la kermesse sportiva che ha visto protagoniste 69 società sportive della città, dislocate con i loro stand e spazi dimostrativi da Corso Matteotti fino a Piazza Federico II,comprendendo l’ex Appannaggio, piazza Pergolesi, piazza della Repubblica, piazza Spontini, piazza Indipendenza e piazza Ghislieri.

La manifestazione, organizzata e promossa dal Comune di Jesi in collaborazione con le Federazioni affiliate a CONI, CSI e UISP, si riconferma anche in questa sesta edizione come occasione per conoscere e provare i vari sport, valida sia per gli adulti che vogliono cimentarsi in qualche nuova attività, sia per i più piccoli, accompagnati dai loro genitori per avvicinarsi per la prima volta allo sport.

Durante la serata, sul palco allestito in piazza Federico II, Andrea Carloni e Agnese Testadiferro hanno alternato esibizioni e presentazioni squadre a momenti istituzionali e celebrativi dei campioni.

Pur non essendo presente per impegni di studio all’estero, Carloni ha chiamato l’ applauso del pubblico per Bianca Marini, la 17enne atleta jesina dell’Anthropos di Civitanova, vincitrice della medaglia d’oro ai Campionati Mondiali Giovanili di atletica paralimpici di Notwill (Svizzera), nella specialità 800 metri T 35.

Dopo i ringraziamenti dell’assessore allo Sport Ugo Coltorti, sul palco sono intervenuti anche il presidente del Club Scherma Jesi Alberto Proietti Mosca, che ha ricordato la ricorrenza del 70esimo anniversario dalla fondazione, e Giovanna Trillini. Insieme a loro, uno dei nuovi talenti della scherma jesina Sofia Giordani, che a soli 11 anni è già una fuoriclasse plurimedagliata e vincitrice del trofeo nazionale Kinder.

Emozionante il momento dedicato alla memoria di Michele Scarponi, il grande campione prematuramente scomparso, da sempre vanto di una realtà di primati sportivi quale Filottrano: da quihanno portato il loro saluto alla città Francesca Pomeri, pallanuotista vincitrice di una medaglia d’argento ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016, e la squadra di pallavolo Lardini Filottrano, promossa recentemente in A1.

Dopo l’intervento della sezione jesina dell’Associazione Italiana Arbitri, presieduta da Riccardo Piccioni, a chiudere il momento istituzionale Fabio Luna, presidente regionale CONI, e il sindaco Massimo Bacci che ha ribadito l’importanza di una manifestazione come la Notte Azzurra in grado di evidenziare i valori sani dello sport.

E la Notte Azzurra non finisce qua: oggi tocca alle discipline acquatiche, con l’appuntamento alla Piscina comunale dove si potrà entrare gratuitamente, dalle 10 alle 20, per provare discipline come il nuoto o il sub.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.