In scena al Teatro Pergolesi "Le metamorfosi di Pasquale" | | Password Magazine
Festival Pergolesi

In scena al Teatro Pergolesi “Le metamorfosi di Pasquale”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – In occasione della quarta e penultima settimana del Pergolesi Spontini Festival, giunta alla sua diciottesima edizione, è stato presentato, in sede di conferenza stampa, lo spettacolo teatrale “Le Metamorfosi di Pasquale-farsa giocosa per musica” di Gaspare Spontini, ispirato al libretto di Giuseppe Foppa.

Il Festival Pergolesi Spontini è in collaborazione con il Comune di Jesi, Comune di Maiolati Spontini e con la Fondazione Pergolesi Spontini.

Si parte oggi, giovedì 20 Settembre alle ore 18.00, con l’anteprima giovani. La prima teatrale sarà poi sabato 22 Settembre, alle ore 22.00, serata in cui il Teatro Pergolesi sarà pieno protagonista, come ha ricordato il Vicesindaco di Jesi Luca Butini: prima con la tradizionale Tombola di S. Settimio, dal cui balcone verranno annunciati i vincitori, e successivamente con questo inedito spettacolo.

L’opera che un giovane Spontini realizzò nel 1802 per il Teatro San Moisè di Venezia, che sembrava perduta, è stata poi ritrovata nel 2016 in Belgio, dopo due secoli di oblio. Questa partitura insieme ad altre tre sono state trovate nel Castello di Ursel in Hingene, e la stessa duchessa proprietaria delle partiture sarà ospite speciale a teatro.

“Parlando di compleanni, il nostro Festival compie 18 anni, ma non solo: il nostro teatro compie ben 200 anni, e 50 come Teatro di tradizione. Solitamente si fanno dei regali quando c’è un compleanno, e in questo caso noi tutti ci vogliamo regalare questo inedito spettacolo” dice Lucia Chiatti, della Fondazione Pergolesi Spontini.

“Spontini ha ancora molti aspetti che non sono stati conosciuti: con questa opera si scoprirà uno Spontini comico, rappresentante di opere buffe” aggiunge Umberto Domizioli, Sindaco di Maiolati Spontini, ricordando oltretutto la realizzazione di quest’opera in co-produzione con il Teatro “La Fenice” di Venezia.

L’opera va in scena con la direzione del maestro Giuseppe Montesano sul podio dell’Orchestra Sinfonica G.Rossini, regia di Bepi Morassi e assistenza alla regia di Laura Pigozzo, la quale ha affermato di percepire durante le prove l’entusiasmo da parte di tutto il cast teatrale.

Un cast capace di sostenere non solo il ritmo musicale, ma anche quello attoriale, composto anche da interpreti marchigiani, come Davide Bartolucci, proveniente dall’Accademia di Osimo, ma anche da interpreti di formazioni diverse da quelle marchigiane: Carlo Feola, Daniele Adriani, Antonio Garés, Baurzhan Anderzhanov, Michela Antenucci e Carolina Lippo.

Il costo dei biglietti va dai 15 ai 30 € e si ricorda inoltre che, per i partecipanti alla Tombola, il costo del biglietto sarà scontato del 50% se verrà presentata la cartella della tombola in biglietteria.

 

A cura di Giovanna Borrelli

 

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.