In tutta la città, è tempo di potatura | Password Magazine
Festival Pergolesi

In tutta la città, è tempo di potatura

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – È in pieno svolgimento, da parte di due cooperative sociali riunite in una associazione temporanea di impresa, il programma di potature di alberi nel territorio comunale che quest’anno risulta particolarmente potenziato. Sono 253 gli esemplari oggetto di intervento, tra cui si segnalano 81 tigli e platani lungo l’asse via Gramsci-via dei Colli, 35 platani in viale Cavallotti, 25 acace in via Leonardi, 18 pini in via dei Cordai. Previsto anche l’abbattimento di 17 piante, in larga parte pini, il cui apparato radicale risulta definitivamente compromesso e recano pertanto pericolo alla pubblica incolumità.

Ad essi si aggiungono i 65 alberi oggetto di potatura ai giardini pubblici di viale Cavallotti nell’ambito dei lavori di riqualificazione del parco, dove è previsto anche l’abbattimento di diversi esemplari anch’essi ormai danneggiati e pericolosi.

Nell’ambito della valorizzazione del verde cittadino e nello spirito della legge relativo alla piantumazione di alberi per ogni nuovo nato, quest’anno il Comune tornerà a piantumare nuove specie in maniera significativa. Grazie all’Assam – Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche – che fornirà gratuitamente le piante, nel primo semestre 2014 saranno messi a dimora 140 nuovi alberi, prevalentemente lungo il Parco del Granita. Altri 160 saranno piantumati nella seconda parte dell’anno.

In previsione inoltre del programma di manutenzione del verde cittadino, la Giunta comunale ha approvato un atto di indirizzo per valutare le modalità di coinvolgimento di associazioni e gruppi di cittadini che si rendono disponibili a collaborare nella cura di un bene collettivo. Sarà pertanto predisposto dagli uffici uno schema di convenzione, sottoscrivendo il quale i soggetti interessati potranno avere assegnata una o più aree sulle quali si impegneranno ad eseguire interventi di manutenzione ordinaria, sotto la supervisione ed il coordinamento degli Uffici Tecnici preposti e dietro la corresponsione di un contributo da concordare caso per caso che non potrà comunque essere superiore al costo che il Comune dovrebbe sostenere per l’esecuzione dello stesso intervento.

Le associazioni, i gruppi di volontariato o i gruppi di cittadini in qualunque modo organizzati saranno invitati a manifestare il proprio interesse e la propria disponibilità, indicando anche le aree laddove intendono intervenire.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.