Inaugurata la rotatoria a Ponte Pio: «La Provincia che fa dialogare i Comuni» | | Password Magazine

Inaugurata la rotatoria a Ponte Pio: «La Provincia che fa dialogare i Comuni»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MONTE ROBERTO – Rotatoria di Ponte Pio, taglio del nastro con il presidente della Provincia di Ancona, Luigi Cerioni. La rotatoria, già aperta al pubblico da alcuni mesi, si trova all’incrocio tra la S.P. n. 502 “di Cingoli” e la S.P. n. 9 “Castelferretti-Montecarotto”, nel.territorio comunale di Monte Roberto. L’importo complessivo dell’opera è stato di euro 470 mila totalmente a carico della Provincia di Ancona.

L’incrocio rappresenta uno dei nodi più importanti e delicati della Vallesina, svolgendo anche un ruolo fondamentale di collegamento tra la viabilità urbana ed extraurbana dei Comuni di Jesi, Monte Roberto, Cupramontana e Castelbellino oltre al traffico diretto verso la Provincia di Macerata, in particolare la zona di Cingoli, e verso la Superstrada SS76.

L’inaugurazioneè iniziata con un minuto di silenzio in ricordo delle vittime delle strada. «L’esigenza della rotatoria nasce dalla volontà della Provincia di Ancona di intervenire su un punto cruciale stradale della Vallesina. Si è ritenuto che la configurazione del nodo non fosse più compatibile con i flussi di traffico dai quali è giornalmente attraversato – afferma il presidente della Provincia di Ancona Luigi Cerion– Il tratto di strada Provinciale SP 502 sopporta abitualmente densità di traffico molto importanti legate al carattere industriale e commerciale dell’area servita e rappresenta una delle più importanti vie di collegamento con la Provincia di Macerata per chi proviene da Jesi. Il nodo viario è attraversato quotidianamente da volumi di traffico notevoli che, nelle ore di punta, fanno registrare “livelli di servizio” bassi, quindi scarso deflusso della circolazione stradale con frequenti fenomeni di “formazione delle code” e inevitabili innalzamenti dei tempi di percorrenza. Per queste ragioni, la Provincia di Ancona ha pertanto deciso di intervenire con un progetto che ha previsto la sostituzione dell’incrocio “a raso” presente, con una intersezione di tipo “rotatorio”. L’opera è anche un esempio tangibile della reale e importante operatività della Provincia di Ancona sul territorio. Un grazie va all’Ufficio Tecnico della Provincia di Ancona coordinato dall’Ing Giacomo Dolciotti. La Provincia riconferma il suo ruolo di ente che fa dialogare i territori».

La tipologia di intervento prescelta comporta un generale miglioramento della qualità della circolazione veicolare, innalzando i livelli di servizio delle vie affluenti e garantendo un aumento della sicurezza stradale ed anche una riqualificazione dell’intera area.

Presenti all’inaugurazione, terminata con un brindisi negli stabilimenti limitrofi dell’ente provinciale, autorità civili, militari e religiose, nonché il parroco Don Michele Cobzaru, i sindaci di Monte Roberto Gabriele Giampaoletti, Castelbellino Andrea Cesaroni, San Paolo di Jesi Sandro Barcaglioni e l’assessore del comune di Jesi Cinzia Napolitano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.