Inaugurazione "Casa del Commiato Anibaldi" | | Password Magazine

Inaugurazione “Casa del Commiato Anibaldi”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

 

MOIE – Sarà inaugurata alle 17:30 di sabato prossimo (5 luglio) la Casa del Commiato Anibaldi, gestita dall’imprenditore Andrea Pandolfi in collaborazione con la nota azienda di onoranze funebri Anibaldi. L’opera, progettata dal giovane architetto Gabriele Marinelli di Moie, è stata realizzata nella struttura di via Clementina al civico 12. E sarà un’iniziativa tutta da scoprire, vista la massima riservatezza con la quale è stata realizzata. Ma i pochi che hanno potuto vederla in anteprima, sostengono di essere stati rapiti dalla sobrietà degli ambienti atti allo svolgimento di tutto il ciclo delle onoranze funebri, e dalle straordinarie, simboliche e coinvolgenti soluzioni architettoniche.

Interverrà quasi per certo il vescovo di Jesi don Gerado Rocconi, e comunque sarà il parroco don Fabio Belelli a celebrare e benedire questa struttura che intende ridare totale dignità e riservatezza a quanti partecipano all’ultimo saluto al proprio caro defunto. Ci saranno le autorità cittadine e regionali, gli amministratori dei Comuni limitrofi, i rappresentanti di associazioni e istituzioni. Ci saranno i cittadini per vedere questo nuovo servizio alla collettività.

“… un semplice gesto, lo scostamento di un velo – spiega l’architetto Marinelli presentando l’opera – e il visitatore entra in questi ultimi grandi ambienti, avvolgenti e luminosi, apparentemente senza pareti, senza ordinata gerarchia ma ricchi di suggestioni sinestetiche e relazioni dialettiche. Pensati – conclude il progettista – per aiutarlo nel rito di fondersi emotivamente all’altro, venuto a mancare all’affetto dei suoi cari, ma pur sempre ancora parte integrante di un tutto che non è il riflesso del divino ma il divino stesso: ascoltate l’acqua che scorre. Seguite il suo fluire. Guardate l’albero”.  Un invito che sarà raccolto da tanti, alle 17 di sabato prossimo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.