Insieme Civico, sondaggio: sicurezza e sanità le questioni più urgenti | Password Magazine
Festival Pergolesi

Insieme Civico, sondaggio: sicurezza e sanità le questioni più urgenti

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Nonostante la campagna elettorale si trovi già a buon punto, Insieme Civico ritiene opportuno spendere qualche parola sulla scelta delle questioni chiave sottoposte ai cittadini nel corso di questi giorni.

“Alla base di tutti i nostri sforzi c’è stato un sondaggio (condotto nell’intenzione di poter dare voce al maggior numero di cittadini) che è stato sottoposto ad un campione d’indagine ben nutrito (composto da più di 200 teste) per un’età compresa fra i 18 ed i 70 anni (ed oltre) – si legge in una nota stampa – I risultati di questo questionario sono stati non solo sorprendenti, ma utilissimi al fine di capire le questioni principali sulle quali orientarsi per poter svolgere la nostra campagna nel pieno rispetto delle aspettative della popolazione”.

Per facilitare il lavoro, è stata divisa la popolazione in tre fasce (come da grafico): 18-30 anni, 30-60 anni, 60+ anni.

Questo grafico mostra chiaramente quali sono le questioni che stanno più a cuore ai cittadini e sicurezza e sanità sono sicuramente due fra le più importanti.

“Questi dati sono l’ indice di un’insicurezza di base del cittadino, il quale desidererebbe un livello di sicurezza maggiore (tramite un numero maggiore di controlli), sia in alcune zone del centro, sia nelle zone periferiche” – commenta Insieme Civico – Anche l’argomento Sanità risulta essere abbastanza spinoso per chi popola questa città la quale reclama a gran voce un investimento più decisivo in questo settore, col fine di garantire un servizio migliore, in particolar modo: ridurre i tempi d’attesa ed aumentare l’efficienza del pronto soccorso; incrementare il numero di medici al servizio dei cittadini”.

Un altro punto significativo è rappresentato dai lavori pubblici, oggigiorno intrisi di troppa burocrazia ma carenti (a volte) dei relativi controlli: “La manutenzione stradale rimane uno dei punti critici da dover affrontare e migliorare, assieme ai percorsi pedonali  e ciclabili e alla viabilità”.

Altro elemento importante in questo settore è rappresentato dalla scuola: più sicurezza, più controllo e meno bullismo. L’ultima parola va doverosamente spesa per la questione “accoglienza agli anziani” la quale, nelle intenzioni dei cittadini, potrebbe tradursi in residenze (sfruttando il vecchio ospedale), servizi sociali per anziani a lunga degenza ed una nuova casa di riposo.

“Tutto questo semplicemente per comprovare che le nostre proposte nascono da bisogni effettivi, che la nostra campagna si basa seriamente su “l’ascolto di tutti, per decidere insieme“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.