Jesi Centro consegna il ricavato della raccolta fondi, 900 euro per ogni Istituto | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Jesi Centro consegna il ricavato della raccolta fondi, 900 euro per ogni Istituto

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Consegnati questa mattina i ricavati della raccolta fondi promossa da Jesi Centro tramite i disegni esposti nelle vetrine del centro cittadino che ha coinvolto i quattro istituti comprensivi della città.

Questa mattina nella sala consigliare del comune la consegna ufficiale dei quattro assegni, pari a 902€ ognuno, alla presenza del sindaco della città Massimo Bacci, di Marco Broglia e Andrea Carotti per l’associazione Jesi Centro e dei rappresentati degli istituti, Massimo Fabrizi, dirigente del I.C. “Federico II”; Maria Rita Fiordelmondo, dirigente dell’I.C. “Lorenzo Lotto”; Francesco Campagna, vice dell’I.C. “Carlo Urbani” e Laura Fiordelmondo, vice dell’I.C. “San Francesco”. L’iniziativa è stata portata avanti dall’associazione Jesi Centro per ravvivare e colorare cuore della città nel periodo natalizio, coinvolgendo i bambini e le loro famiglie: “E’ stato emozionante vedere con quanta voglia i bambini delle primarie hanno disegnato i calendari – commenta Marco Broglia, presidente di Jesi Centro – e l’entusiasmo e la contentezza nel vederli esposti nelle vetrine. L’obiettivo dunque credo sia stato raggiunto, visti anche i fondi raccolti destinati agli istituti comprensivi”. E un grazie va anche al Comune di Jesi che ha permesso tutto ciò dando il patrocinio e per l’occasione ha anche ricevuto un calendario: “Fare squadra porta a dei risultati importanti – commenta il sindaco Bacci – aver favorito una sinergia vera tra la parte pubblica e quella privata per le attività dello scorso periodo festivo ha portato al raggiungimento degli obiettivi predisposti e soprattutto ha portato tante attività nel centro storico a favore della comunità. Ci impegneremo per fare in modo che anche l’attuale anno sia un anno di condivisione di obiettivi per il centro storico”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.