Jesi, effettuano sanificazioni «per conto della Croce Rossa» ma è una truffa | Password Magazine

Jesi, effettuano sanificazioni «per conto della Croce Rossa» ma è una truffa

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Si fingono volontari della Croce Rossa ma sono malintenzionati con l’obiettivo di estorcere denaro alle loro vittime. Nuovi episodi di truffa a Jesi, dopo quelli di marzo, sono stati denunciati dall’associazione di volontariato dopo varie segnalazioni pervenute da cittadini.

«Non ci sono parole per descrivere la pochezza di alcune persone che vanno in giro per la città a chiedere soldi in favore della Croce Rossa» commenta la CRI Jesi sui social pubblicando una nota sottoscritta dal presidente Francesco Bravi. I truffatori si fingerebbero infatti addetti alla sanificazione degli ambienti: si presentano nei negozi e chiedono denaro per i loro servizi, affermando di devolvere il ricavato alla CRI.
«Il presidente del comitato jesino – si legge nella comunicazione ufficiale della CRI Jesi -comunica di non aver autorizzato né persone fisiche né aziende a offrire a nome dell’associazione il servizio a pagamento di sanificazione degli ambienti e dispositivi di protezione personale  e diffida chiunque dall’utilizzare il nome e il simbolo della CRI per operazioni illecite»

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.