Jesi, fase 2: giardini e parchi restano chiusi. In città 70 positivi | | Password Magazine

Jesi, fase 2: giardini e parchi restano chiusi. In città 70 positivi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Il sindaco Massimo Bacci

JESI – Fase 2, il sindaco Massimo Bacci fa chiarezza sulle nuove disposizioni e chiarisce cosa accadrà sul territorio jesino a partire dal 4 maggio. Due le ordinanze emesse: la prima dispone la riapertura dei cimiteri, anche se sono vietati gli assembramenti; la seconda chiude parchi e giardini pubblici fino al 17 maggio, evitando l’accesso ad adulti che bambini. «Come è noto, il nuovo Dpcm richiede ai sindaci di garantire il controllo degli accessi in questi luoghi – prosegue Bacci -. Per questo cercheremo di riprogettare nei prossimi giorni gli spazi pubblici così da poter assicurare il rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini». Il virus infatti è ancora presente in città: «I ricoverati nel comune di Jesi sono 18, le persone in stato di isolamento 110 di cui 70 positive – aggiunge il sindaco -. Se vogliamo rispettare le prescrizioni del Ministero della Salute sta a noi e ai nostri comportamenti evitare una recrudescenza del covid e fare in modo che la curva continui a scendere. Mi appello dunque al senso civico finora dimostrato e che sono certo continuerete a dimostrare nell’immediato futuro».

Il comandante Cristian Lupidi
Il Comandante della Polizia locale Cristian Lupidi

In un video, il comandante della Polizia locale Cristian Lupidi ha poi passato in rassegna le novità del nuovo Dpcm: sì a spostamenti da comune a comune per motivi di lavoro, salute e necessità (comprese le visite a congiunti anche se resta aperta la questione degli affetti stabili), sì ad attività fisica e motoria all’aperto e passeggiate (anche in altri comuni), con le solite accortezze circa il distanziamento (2 metri per attività sportiva, 1 metro per tutte le altre attività), vietati assembramenti in luoghi pubblici e privati, divieto di uscire di casa per chi presenta i sintomi di malattie respiratorie e febbre superiore a 37,5, cerimonie funebri consentite ma preferibilmente all’aperto, con dispositivi di sicurezza e un massimo di 15 persone presenti (congiunti).

 

3 Commenti su Jesi, fase 2: giardini e parchi restano chiusi. In città 70 positivi

  1. le chiedo di fare una informazione alla cittadinanza.che le mascherine e guanti non si gettano x strada.altrimenti non ne veniamo fuori.

    • Si, purtroppo questa raccomandazione è necessaria perché anche a me è capitato di vedere a terra guanti e mascherine!

  2. 1) Quante persone possono viaggiare in macchina… Due?
    2) Se faccio una passeggiata per Jesi è possibile che bisogna portarsi l’autocertificazione? Spero di no.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.