Jesi in Comune: i comuni e la gestione associata dei servizi sociali | Password Magazine

Jesi in Comune: i comuni e la gestione associata dei servizi sociali

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il nodo della gestione associata dei servizi sociali e socio-sanitari rappresenta una questione che incide fortemente sulla qualità e quantità dei servizi per i cittadini e sulla coesione sociale. Interessante e partecipato il dibattito di lunedì sera nella sede di Jesi in Comune in Viale della Vittoria 85/A, con Fabio Ragaini del Gruppo Solidarietà che ha illustrato il percorso dei servizi sociali in Vallesina. Come si è arrivati alla gestione associata dei servizi? Con quale obiettivo? E ancora, ci sono delle criticità? Ad introdurre i lavori è stato il candidato sindaco Samuele Animali, che ha sottolineato l’importanza di fare formazione anche in campagna elettorale, metodologia che ha visto la lista Jesi in Comune organizzare una lunga serie di eventi a tema. “I servizi sociali, prima della gestione associata, erano gestiti autonomamente da tutti i comuni. La necessità di realizzare una rete ha posto l’esigenza di avere un bacino di popolazione minimo di riferimento. La delega all’Asp riguarda però la gestione, la definizione delle politiche è compito che spetta ai Comuni”. Sul conferimento del servizi: “Jesi ad esempio ha delegato tutti i servizi all’Asp, altri comuni della Vallesina hanno delegato meno. Questo significa che non tutti i cittadini della Vallesina sono uguali quanto alla possibilità di accedere ai servizi. La politica ha una grande responsabilità nei confronti dei soggetti deboli e di chi lavora in questo settore”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.