Jesi, inaugurata la nuova sede di JesiServizi | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Jesi, inaugurata la nuova sede di JesiServizi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce


JESI – È stata inaugurata questa mattina la nuova sede di JesiServizi, l’unica società controllata che il Comune di Jesi ha deciso di mantenere, per occuparsi, nei vari rami in cui è articolata, della raccolta rifiuti, della refezione scolastica, delle farmacie comunali e dei parcheggi a pagamento.

I locali, benedetti dal Vescovo Gerardo Rocconi, sono ubicati nell’edificio della residenza municipale, ma affacciati e con ingresso in piazza della Repubblica.

Il sindaco Massimo Bacci – presente alla cerimonia insieme agli assessori Bucci, Coltorti e Napolitano ed al presidente del Consiglio comunale Massaccesi – ha evidenziato: “Riuniamo le forze, perché ho sempre considerato JesiServizi una parte del Comune di Jesi. Questo ulteriore avvicinamento fisico, oltre a rendere più riconoscibile l’identità di JesiServizi quale braccio operativo dell’Amministrazione comunale negli ambiti di competenza, ottimizzerà anche tempi e risorse nei costanti rapporti legati alle rispettive funzioni. JesiServizi sta facendo  un buon lavoro e l’augurio è che possa continuare ad ottenere importanti risultati”.

Il presidente di JesiServizi Salvatore Pisconti ha aggiunto:  “Anche questi nuovi uffici rientrano nel percorso avviato ormai da qualche anno fa volto a migliorare i servizi per contribuire a sostenere l’Amministrazione comunale nel rilancio qualitativo della città. Sono spazi finalmente adeguati e soprattutto in grado di accogliere dignitosamente i cittadini che si rivolgono alla JesiServizi per iscrivere il proprio figlio a mensa o ricevere informazioni per i rifiuti.

Con le stesse risorse degli anni precedenti credo che qualcosa in più sia stato fatto per migliorare le nostre attività. Poco o tanto che sia, lo diranno i cittadini, rispetto ai quali vogliamo confermare la massima attenzione nella qualità dei servizi che eroghiamo loro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.