Jesi, scovata centrale della droga in un magazzino dismesso | Password Magazine
Festival Pergolesi

Jesi, scovata centrale della droga in un magazzino dismesso

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Piantagione e centrale dello spaccio all’interno di un magazzino dismesso. La scoperta choc è avvenuta ieri, ad opera dei Carabinieri della Compagnia di Jesi e del Nucleo Operativo Ecologico di Ancona che erano giunti nelle prossimità per fare altro: verificare in un’autofficina il rispetto delle normative ambientali in relazione alle gestione degli olii minerali e delle batterie esauste, nonché del rispetto della normativa per il contenimento del covid-19.

Durante l’accertamento, l’attenzione dei militari è stata però attirata da un forte odore proveniente da un magazzino confinante e dismesso, che nulla aveva a che vedere con l’autofficina.

I militari hanno deciso dunque di sospendere il controllo che stavano eseguendo, congedandosi dai titolari dell’azienda, comunque estranei ai fatti, per dirigersi verso il locale sospetto, posto in un seminterrato. Mano a mano che avanzavano, l’odore era sempre più riconducibile alla marjuana. E infatti, dopo avervi avuto accesso, hanno scoperto all’interno una vera e propria piantagione indoor. La perquisizione del magazzino ha così consentito di rinvenire e sequestrare 1255 piante di marijuana, circa 8 kg di marijuana già essiccata, imbustata e pronta per la vendita, circa 800 grammi di cocaina, oltre che 170 mila euro in contanti in banconote di diverso taglio ed una pistola cal. 6.35 clandestina con 7 colpi.
Sono in corso accertamenti per verificare chi di fatto faceva uso di quel magazzino e il proprietario

foto2 (1)

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.