Jesi sicura, entro la fine dell'anno installate altre trenta telecamere

JESI – Entro la fine dell’anno entreranno in funzione con ogni probabilità le trenta telecamere del secondo stralcio del sistema di videosorveglianza. L’ ulteriore occhio elettronico sorveglierà la città dall’area di Porta Valle fino alla stazione ferroviaria, passando lungo viale Trieste.

Le telecamere del primo stralcio – un intervento da 120 mila euro che includeva anche la realizzazione della sala di comando presso il Comando di Polizia Locale – sono attive da oltre un anno, in funzione tutti giorni, 24 ore su 24, tutti i giorni, collocate tra via Mazzini e Porta Valle, passando da piazzale Mezzogiorno, galleria ex Sima, incrocio fra via Mazzini e via Rosselli.

L’obiettivo è quello di scoraggiare azioni vandaliche o, peggio, criminose da parte di malintenzionati e, al tempo stesso, di contribuire a ridurre la percezione di insicurezza tra la popolazione.

Le ulteriori trenta telecamere costituiranno un sistema di videosorveglianza degli incroci, rotatorie e di altre parti di città e saranno collocate tra Porta Valle, viale Trieste, la stazione ferroviaria, il sottopasso, il parcheggio scambiatore di Santa Maria del Piano. Vi saranno destinati altri 170 mila euro anche se con ogni probabilità si spenderà meno.

Poi uno stop: nel nuovo Piano Triennale delle Opere pubbliche adottato dalla Giunta – l’ultimo varato prima di affrontare il prossimo anno il passaggio elettorale – non sono previsti altri interventi fino al 2019.

Le immagini videoregistrate sono conservate per un tempo non superiore a sette giorni presso i server della Centrale Operativa della Polizia Municipale.

La conservazione delle immagini videoregistrate è prevista solo in relazione ad illeciti che si siano verificati o a indagini delle autorità giudiziarie o di polizia. Le telecamere hanno permesso nei mesi scorsi di rintracciare più di un responsabile di sinistri ai danni di auto in sosta allontanatosi senza lasciare recapiti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*