Jesi, urta un'auto in sosta e scappa: incastrato da una foto e dal lavoro della Polizia locale | Password Magazine
Festival Pergolesi

Jesi, urta un’auto in sosta e scappa: incastrato da una foto e dal lavoro della Polizia locale

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Immagine di repertorio

JESI – Urta un’auto in sosta e si dà alla fuga ma grazie alla tecnologia la Polizia locale è riuscita a rintracciare il responsabile. Dovrà pagare più di 400 euro di sanzione con decurtazione di 6 punti dalla patente un anziano che ieri, in zona San Francesco, è andata a scontrarsi con la sua utilitaria contro un veicolo parcheggiato. Dopo l’incidente, la donna è scesa, ha raccolto i reperti della sua auto rotta e se n’è andata. Non è però passata inosservata: un passante ha scattato la foto con telefonino e l’ha mandata alla Polizia locale. La qualità dell’immagine non era però ottimale, la targa appariva sfocata. Ci sono voluti l’intervento aggiuntivo di personale non in servizio e l’accesso a un sistema software sofisticato per mettere a fuoco l’auto, identificare la targa e rintracciare il proprietario che di fronte alla contestazione al proprio veicolo ha ammesso le proprie responsabilità. Per lui sono scattate oltre 400 euro di multa per le varie sanzioni amministrative previste, una decurtazione di 6 punti sulla patente con rischio di sospensione da quindici giorni a tre mesi se a seguito della verifica da parte della officina la macchina incidentata dovesse aver bisogno di una revisione.

L’iniziativa si inquadra all’interno di un’attività complessiva che la Polizia locale sta sorgendo nel territorio e che ha portato dal primo gennaio ad oggi oltre 83 sequestri di veicoli con attività dirette sul territorio: si tratta di veicoli che non erano coperti da assicurazione o chi li conduceva stava commettendo una reiterazione della guida senza patente. Allo stesso tempo, nello stesso periodo, sono stati triplicati da parte della Polizia locale i fermi amministrativi dei veicoli che avvengono generalmente per circolazione di veicoli con targa straniera da parte di chi risiede in Italia da più di 60 giorni o da chi viene contestata per la prima volta la guida senza patente.  Il Comandante della Polizia locale Cristian Lupidi coglie l’occasione per  sottolineare l’importanza della cooperazione tra gli agenti che lavorano in strada e quelli che lavorano in ufficio perché solo con la piena sinergia di entrambi si ottengono questi risultati.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.