Jesi, vietati i botti di Capodanno in piazza

JESI – Capodanno senza botti, in piazza della Repubblica a Jesi. Un’ordinanza sindacale emessa dal Comune vieta a chiunque l’esplosione di fuochi d’artificio, petardi, “botti” di qualsiasi tipo anche se di libera vendita – dalle ore 19,00 del giorno 31 dicembre 2013 alle ore 3,00 del giorno 1 gennaio – in piazza della Repubblica. 

Pena l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria che va dai 25,00 ai 500,00 euro.

Secondo l’ordinanza, infatti, la cronaca degli ultimi anni ha messo in evidenza gli incidenti e  i danni causati dall’uso, spesso improprio e imprudente, dei prodotti pirotecnici sia su persone che sul patrimonio pubblico e privato, oltre che alle conseguenze negative che vengono a determinarsi anche a carico degli animali.

L’Amministrazione comunale si dichiara particolarmente attenta al problema ed intende adottare le precauzioni necessarie ad assicurare l’incolumità e la sicurezza pubblica garantendo che le manifestazioni, programmate e spontanee, si svolgano nelle condizioni più idonee per la sicurezza generale.

Sarà dunque compito della Polizia Municipale e a tutti gli Agenti della Forze dell’Ordine, vigilare sull’osservanza della presente ordinanza e di applicare le sanzioni ivi previste, fatto salvo il rapporto all’Autorità Giudiziaria qualora il fatto costituisca reato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.