Jesina spogliatoi, il presidente Marco Polita: "E' tempo di lasciare il timone societario" | Password Magazine

Jesina spogliatoi, il presidente Marco Polita: “E’ tempo di lasciare il timone societario”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – “Ringrazio tutto lo staff societario, squadra e allenatore per questo campionato giunto al termine in modo dignitoso e faccio i miei complimenti alla Fermana per averlo vinto meritatamente”.
Il presidente della Jesina, Marco Polita, è il primo a entrare in sala stampa. Ci tiene a chiudere questa annata con una sua firma in calce.
“Il mio auspicio – sottolinea poi – è quello che si facciano avanti, ora, imprenditori che possano prendere le redini di questa società. E’ da tempo che lo vado dicendo: il mio impegno decennale ha bisogno di una svolta”.
In particolare, comunque, il presidente si sofferma sull’allenatore che “ha fatto un piccolo miracolo in una situazione difficile che scaturiva da passate incomprensioni. C’è voluta compattezza da parte di tutti anzi, una sorta di complicità, per superare i momenti difficili. Chiediamo scusa se ci sono stati errori, che per altro abbiamo pagato, ma qualcosa di buono lo abbiamo pur fatto”.
Yuri Bugari, di rimando, si è detto “molto soddisfatto per essere arrivati alla salvezza visto dove si trovava la squadra, in zona play out, quando sono arrivato. Ringrazio la Società per avermi chiamato ed espresso la sua fiducia. Fiducia che c’è ancora anche se ci sarà un incontro per definire quali siano le condizioni per una eventuale mia permanenza. Vedremo quale sarà il budget, quali le ambizioni e la rosa, quale la programmazione. Con l’obiettivo, comunque, di fare meglio, migliorare il campionato di quest’anno almeno puntando alla sesta-settima posizione”.
Per l’allenatore della Fermana, Flavio Destro, proprio la vittoria sulla Jesina, all’andata “costituì la svolta della nostra stagione. Da lì è iniziata la nostra cavalcata e l’autostima è andata via via sempre in crescendo. E oggi proprio a Jesi abbiamo chiuso questo campionato da protagonisti”.
A cura di Pino Nardella

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.