Krapfen alla crema gialla: un dolce gustoso | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Krapfen alla crema gialla: un dolce gustoso

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

INCONTRIAMOCI IN CUCINA

A cura della dott.ssa Letizia Saturni –Nutrizionista e Health Coach

Si, mi avete scoperta!

Oggi avevo voglia di dolce e mi sono venuti in mente … i Krapfen.

La Val Pusteria … Dobbiaco … una ventata di ricordi che si sono concretizzati nella realizzazione di uno dei più tipici dolci. Il profumo e la fragranza hanno inondato la cucina e fin dal primo morso mentre la dolce crema gialla riempiva la bocca, le papille gustative hanno cominciato a far capriole.

Nella ricetta che vi proporrò usciremo da ciò che il disciplinare del krafen impone perché non utilizzeremo strutto ma burro, non friggeremo ma cuoceremo in forno e non faremo farcitura di marmellata di albicocca ma di crema gialla. Sicuramente invece spolvereremo con zucchero a velo e lo accompagneremo ad una buona tazza di te [early grey, il mio preferito!]

INGREDIENTI – per la pasta

150g Farina 00

350g Farina manitoba [detta anche farina americana]

120 g di burro

1 uovo e 3 tuorli

5g sale fino

25g lievito di birra fresco

50g zucchero

1 cucchiaino malto

250ml latte intero

scorza di 1 limone

vaniglia 1 baccello

Sciogliere il lievito di birra in mezzo bicchiere di latte tiepido aggiungendo poi il malto.

Mescolare il latte rimasto con lo zucchero, i semi del baccello di vaniglia, il sale e le uova.

Nella ciotola del mixer versare le farine, la buccia del limone e a poco-a-poco aggiungere il latte dove precedentemente avevamo stemperato lievito e malto; successivamente unire il composto di latte, uova e limone. Aggiungere i pezzettini di burro e mescolare bene fino ad ottenere un impasto omogeneo, liscio ed elastico.

Versare l’impasto in una ciotola; coprirla con un canovaccio e mettere in frigorifero per circa 2 ore.

Nel frattempo

  • Preparate la crema gialla con uova, farina, zucchero e latte
  • Scaldate il forno a 180°C

Riprendere l’impasto e stenderlo con il mattarello formando una sfoglia di circa 3mm di spessore; successivamente con un bicchiere ricavate dei dischi [diametro circa 6cm].

Porre un disco sopra l’altro; schiacciare bene i bordi chiudendoli e spennellarli con l’albume. Disporre i dischi sovrapposti in una teglia precedentemente foderata con 1 foglio di carta da forno e lasciare riposare i krapfen per almeno 1 ora.

Trascorso il tempo necessario, infornare e cuocere fino a doratura completa da entrambi i lati.

Raffreddare e tagliare longitudinalmente a metà. Farcire con abbondante crema gialla e cospargerli con zucchero.

Impiattare e servire con una fumante tazza di the!

Forse non tutti sanno che …

Krapfen era il nome di un farmacista, che come buona parte dei suoi colleghi nell’Austria del XVII secolo, univa alle conoscenze di farmacopea anche quelle di pasticceria tanto da sperimentare questa golosa frittella alla quale diede poi il nome.

Fatemi sapere e … alla prossima 😉

 Per appuntamento: 347 4351576 – www.letiziasaturni.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.