"La Città Risuona", torna la Festa Europea della Musica | | Password Magazine

“La Città Risuona”, torna la Festa Europea della Musica

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – La rassegna “La Città Risuona – Festa Europea della Musica” rallegrerà la città di Jesi fino al 30 giugno.

Uno dei tanti appuntamenti dell’estate jesina è appena iniziato e ci terrà compagnia con spettacoli, musica ed esibizioni di vario genere. La Festa della Musica, che a Jesi è organizzata e promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune  in collaborazione con la Fondazione “Alessandro Lanari” e la Fondazione “Pergolesi-Spontini”, coinvolge in Italia più di 8.000 musicisti, tra dilettanti e professionisti sparsi in 643 comuni.

Jesi non poteva mancare.

“Per noi è un orgoglio far parte di questa festa internazionale tanto importante – commenta l’assessore alla cultura Luca Butini – e con un calendario vasto e ricco come quello che abbiamo organizzato per quest’anno. Non mi resta che ringraziare di cuore tutti i partecipati per l’impegno preso”.

La Festa della Musica nasce il 21 giugno 1982 su iniziativa del Ministero della Cultura francese: in tutta la Francia, musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini, stazioni, musei. Non contenta solamente di rendere la pratica musicale visibile, la Festa della Musica è diventata un autentico fenomeno sociale. Dal 1985, Anno Europeo della Musica, la Festa della Musica si svolge in Europa e nel mondo. Dal 1995, Barcellona, Berlino, Bruxelles, Budapest, Napoli, Parigi, Praga, Roma, Senigallia sono le città fondatrici dell’Associazione Europea Festa della musica. Dal 2002, grazie al lavoro fatto dalla AIPFM (Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica), in Italia hanno aderito più di 280 città, dando vita a una rete distribuita su tutto il territorio nazionale. Tantissimi concerti di musica dal vivo si svolgono ogni anno, il 21 giugno, in tutte le città, principalmente all’aria aperta, con la partecipazione di musicisti di ogni livello e di ogni genere.

Fil rouge della festa è la gratuità dei concerti, a favore del valore del gesto musicale, della spontaneità, della disponibilità e curiosità, tutte le musiche appartengono alla Festa: dilettante o professionista, ognuno si può esprimere liberamente perché la Festa della Musica appartiene, prima di tutto, a coloro che la fanno. E in questo senso, sono svariati gli artisti jesini che daranno vita al ricco programma della quinta edizione de “La Città risuona”, pronti a regalare alla città arte e cultura. La rassegna proporrà diversi appuntamenti non solo di carattere strettamente musicale come concerti e saggi di scuole e accademie, ma anche caratterizzati dall’intreccio tra la musica e la danza, il teatro di strada o circense, il canto e le antiche formule di meditazione e di preghiera vediche dei mantra indiani. “La Città risuona”, titolo ideato anni fa dal musicologo e impresario Gianni Gualdoni, rappresenta un omaggio alla musica, in tutte le sue possibili espressioni.

Iniziata venerdì 15 giugno con i concerti Saggi della scuola musicale G.B. Pergolesi nella Chiesa di San Nicolò, con la Corale Santa Lucia, “Jesi Music Festival” con “Rap contest e spettacolo Hip-Hop”, continuano fino a sabato 30 giugno.

Domani alle 21.15 presso il Teatro Pergolesi andrà in scena il secondo Concerto Saggio della scuola musicale Aulos; giovedì 21 si entrerà nel vivo, nel giorno della Festa europea della musica e del Solstizio d’estate. Si inizierà alle 6 di mattina nella chiesa di S. Maria del Piano con il “Concerto dell’Aurora” a cura del coro “Regina della Pace” diretto da Diego Pucci; alle 19 all’interno della chiesa di San Bernardo ci sarà il concerto “Meditazione e canto Mantra della tradizione indiana” a cura del “Coordinamento Yoga per la Pace”; a seguire alle 21,15 la Chiesa di San Nicolò ospiterà il concerto della scuola musicale G.B. Pergolesi con Daniele Tutti, 1° Clarinetto Filarmonica Toscanini, Luca Bacelli, violoncellista Orchestra Mozart, Matteo Angeloni, Pianista F.O.R.M. con le musiche di M.Bruch e J. Brahms; per concludere alle 21.30 in Piazza delle Monachette si assisterà al concerto rock “Walking on the Moon” organizzato dal Comune di Jesi e diretto dalla scuola musicale “Opus 1” e della Scuola “Bettino Padovano di Senigallia”.  Si riparte poi il 23 giugno con “Prima che arrivi la Polizia #6” negli orti Pace a cura dell’Associazione Musicale “Valvolare”; lunedì 25 in Piazza delle Monachette a partire dalle 21.30 ci sarà “Garofoli Coppari Quartet” in concerto con Emilia Zamuner come ospite. E ancora, la serata di martedì 26 inizierà alle 19.30 con la sfilata delle Majorette lungo Corso Matteotti fino piazza della Repubblica e si concluderà con un concerto a cura de “La Lombarda Anni ‘70” alle 21.30; mercoledì 27 giugno nella splendida cornice di Piazza della Repubblica si assisterà alle 21.30 allo spettacolo “Inside The Box” a cura di “Nuovo spazio studio danza A.S.D.”, diretto da Mariella Strappa; altro spettacolo di danza previsto per il giorno seguente nella stessa location, dal titolo “Sur le train du rève” diretto da Cinzia Scuppa della “Scuola di danza Cinzia Scuppa A.S.D.”.

Anche il week end sarà ricco di spettacoli: venerdì 29 giugno alle 19.30 nel Centro storico si reciterà “Flumen – Nuovo Circo in Piena”, uno spettacolo di artisti di strada sotto la direzione artistica di “Labile Teatro” e a cura dell’associazione “Teatro Giovani Teatro Pirata”, a seguire dalle 22 i Giardini Pubblici di Viale Cavallotti ci sarebbe dovuto essere il concerto “Il Tipo Di Jesi” e “Sinking Selkis” a cura dello Chalet “lo sBARello”, che è stato spostato al 13 luglio.

Per concludere, sabato 30 giugno alle 21.15 in Piazza della Repubblica si assisterà al “Concerto di Fine Anno” a cura della “Scuola Musicale G.B. Pergolesi”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.