Astralmusic

La Cultura Vien Viaggiando, dal 4 novembre torna l'iniziativa del CTG Vallesina

JESI – Tutti a bordo, sta per partire la rassegna “La Cultura Vien Viaggiando” organizzata dall’associazione Centro Turistico Giovanile (CTG) “Vallesina” di Jesi e in programma da venerdì 4 novembre, ore 21.15, presso il Teatro “Il Piccolo” di San Giuseppe a Jesi.

Un ciclo di quattro incontri dedicati ad altrettanti viaggi in quattro Paesi diversi, raccontati per la prima volta da giovani viaggiatori attraverso materiale foto e video prodotto durante la loro esperienza, guidando i partecipanti in un percorso ricco di emozioni e di località inconsuete,  fuori dalle tradizionali rotte commerciali dove fare turismo spesso significa anche integrazione e solidarietà.

Immagini, sensazioni ed emozioni provate dai protagonisti saranno trasmesse al pubblico attraverso il racconto di attimi, gusti forti e sapori pieni dell’avventura.

Tra le novità, a partire da quest’anno  sarà il Centro Turistico Giovanile ad introdurre ciascuna serata con un breve video in cui racconterà le proprie attività nel suo ambito territoriale. Inoltre, i protagonisti chiamati a raccontare le proprie impressioni ed emozioni di viaggio porteranno con sé in teatro alcuni oggetti caratteristici del luogo a cui sono rimasti affettivamente legati.

La rassegna vanta il patrocinio del Comune di Jesi, della Regione Marche e del Consiglio Regionale Assemblea Legislativa delle Marche.

Gli incontri si svolgeranno alle ore 21,15 presso il Teatro “Il Piccolo” di San Giuseppe sito a Jesi.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti, nel rispetto del limite massimo consentito dalle norme di sicurezza.

VENERDI 04 NOVEMBRE

“POPOLI E PAESAGGI DEL PERU’”   a cura di Alessia Bernardi e Daniele Pinti

Il Perù è un paese magico, così ricco di cultura, storia e tradizioni unitamente ad una delle maggiori biodiversità del pianeta. Il viaggio inizia scoprendo il paesaggio costiero, desertico ma fascinoso, culla dei Nazca, un popolo enigmatico e misterioso con le famose linee che ancora fanno impazzire studiosi di tutto il mondo…e che dire dell’aspetto andino, che rivela paesaggi mozzafiato, dai canyon profondissimi alle vette imbiancate delle Ande, ornate di alti vulcani, testimoni impassibili delle vicissitudini dei differenti popoli e culture che ne hanno fatto la storia. E salendo, metro dopo metro, il cuore batte sempre più forte, colpa forse dell’altitudine, o forse merito delle impareggiabili bellezze che si aprono davanti agli occhi raggiungendo l’apice alla vista della leggendaria città perduta di Machu Picchu!. E poi via, si scende a scoprire la selva amazzonica, un vero paradiso della biodiversità, un patrimonio dell’umanità da salvaguardare a tutti i costi.

VENERDI 11 NOVEMBRE

“CARTOLINE DALLA FRANCIA: ALLA RICERCA DI EMOZIONI TRA CIELI, TEREE E MAREE”  a cura di Barbara Sollitto

Tra luoghi sperduti nel silenzio, con la voce in sottofondo del vento e del mare che duettano insieme. Un viaggio tra paesini e chiese di campagna, corsi d’acqua, cattedrali che svettano imponenti, fino ad arrivare all’oceano immenso e alle spiagge infinite. Il viaggio prosegue tra la nebbia e il mare, in un luogo fatato, fatto di colori improvvisi e sfumature incredibili, dove i leprotti giocano a nascondino e creature magiche, invisibili ad occhio nudo, stupiscono il viaggiatore tessendo, con fili di seta e rugiada, delicati merletti: il richiamo della brughiera su un’isola sperduta. Le maree, ora dopo ora, trasformeranno il percorso, le barche si appoggeranno piano piano sul fianco e, pieni di stupore, ci lascerà sorprendere lo spettacolo che la natura ci regala.

VENERDI 18 NOVEMBRE

“SRI LANKA: DUE ZAINI ALL’AVVENTURA!”  a cura di Cristina Mezzabotta e Luca Bellagamba

Dalle piantagioni di Thè alle spiagge incontaminate, dal tuk tuk al treno in terza classe: back packers in Sri Lanka. Si passa dalla giungla ai terrazzamenti delle piantagioni dove si rimane colpiti dalla dedizione con cui il lavoratore spiega le varie piante, le foglie, la lavorazione per poi raggiungere le alte montagne attraverso cascate, boschi e ponti sospesi ed infine dirigersi col tuk tuk sulla spiaggia di Unawatuna dove il mare è calmo, piatto  el’acqua ha un colore turchese. Un paese tranquillo in cui la gente è sempre pronta ad aiutarti.

VENERDI 25 NOVEMBRE

“LE PERLE DEL BALTICO” a cura di Dante Ricci

Il viaggio inizia a Helsinki, la capitale della Finlandia, che al primo impatto sembra grigia e se si cerca qualcosa di storico, qui non si  trova. Tutto sembra recente, come se non esistesse la storia ed una delle diverse attrattive presenti è la chiesa di temppeliaukio che è scavata nella roccia di granito, a forma di tumulo, dalla perfetta acustica e con cupola in rame. Il viaggio prosegue per l’Estonia e precisamente per la capitale di Tallin, borgo medioevale con tanto di mura e torri e pittoresche stradine dalla caratteristica forma per poi proseguire per Riga, capitale della Lettonia il cui centro storico è stato inserito dall’ Unesco nell’elenco dei patrimoni dell’umanità in virtù dei suoi innumerevoli edifici Art Nouveau e per l’architettura in legno del XIX secolo. Il viaggio termina a Vilnius,  la capitale e la città più popolosa della Lituania, capoluogo dell’omonima contea che vanta di  un centro storico barocco tra i più estesi e meglio conservati d’Europa, dichiarato patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*